Snoopy tra passato, presente e… futuro

di 

30 aprile 2013

PESARO – Tempo di bilanci in casa Snoopy, al termine di una stagione lunga e a tratti complessa. La B1 ha raggiunto l’obbiettivo della salvezza con diverse giornate di anticipo, anche se non sono mancati momenti delicati in cui i risultati stentavano ad arrivare, nonostante il potenziale e le qualità della rosa.

Barbara Rossi con lo Snoopy peruviano (tratta dalla bacheca Fb della presidente Snoopy)

Barbara Rossi

Presidente Rossi, cosa è mancato in questa stagione per fare il vero salto verso l’alto?
“Sicuramente l’esperienza. Sono convinta della nostra scelta di lavorare con le giovani, ma in certe partite abbiamo pagato il fatto di non avere giocatrici con esperienza in questo tipo di campionato. Molte ragazze ad inizio stagione non erano pronte per giocare a questi livelli. Inoltre dobbiamo considerare che infortuni e malattie hanno condizionato il lavoro per gran parte della stagione”.

All’inizio la salvezza sembrava un obiettivo stretto.
“Siamo una delle squadre più giovani del campionato, direi che abbiamo raggiunto un buon risultato. In certi frangenti forse con un po’ di temperamento in più avremmo potuto ottenere risultati migliori. Ci sono aspetti da migliorare, sia nella costruzione della squadra che nella gestione della collaborazione con la serie A, che dovrà essere sempre più stretta. Questo è stato un anno di passaggio”.

Qual’è il momento più bello di questa stagione che si porterà dietro?
“Ce ne sono tanti, questo è un gruppo che mi ha trasmesso sempre una grande energia positiva. Ma quello che mi è piaciuto più di tutti, forse perché era una novità, è stato il saluto iniziale prima degli allenamenti e delle partite”.

E’ anche la prima stagione con Bertini, che impressione ha avuto?
“Con Matteo c’è stata da subito un’ottima sintonia, che è andata avanti per tutta la stagione. È un tecnico serio e molto competente, non posso che essere soddisfatta. Ma è tutto lo staff tecnico ad avermi convinta. Anche Luigi Portavia, che non conoscevo, si è dimostrato un valido allenatore. Inutile dire che per la prossima stagione sono confermatissimi”.

In società avrete già iniziato a parlare di futuro…
“Ci stiamo confrontando. La nostra intenzione è di continuare a puntare sulle giovani e incrementare il numero di allenamenti mattutini. Al momento non possiamo ancora parlare di giocatrici confermate o meno. Però a livello organizzativo posso dire che abbiamo incontrato la dirigenza Robur per definire ancora meglio il nostro progetto. Queste due società sono e devono essere sempre più legate. Vorremmo costruire la nostra B1 in funzione della serie A, essere per la prima squadra della Robur un vivaio nel quale trovare le nuove campionesse del futuro”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>