Sen. Camilla Fabbri, il piano di lavoro in 8 punti

di 

4 maggio 2013

PESARO – Da martedì 7 maggio comincerà ufficialmente l’intenso lavoro da senatrice per Camilla Fabbri, che comporterà grande impegno all’interno della Commissione Industria, Commercio e Turismo nella quale il gruppo senatori PD ha inserito la pesarese, ex segretaria provinciale Cna, sulla base delle sue competenze professionali. I punti qui indicati andranno integrati con l’attività politica corrente che si svolgerà in aula, e con l’attività già avviata nel mese di aprile 2013.

 

Camilla Fabbri e Vimini

La sen. Fabbri e il segretario Pd Vimini

“Desidero – ha spiegato la senatrice Camilla Fabbri – in particolare concentrare l’attenzione su 8 punti programmatici:

 

1. Rendere più efficace – attraverso iniziative volte al chiarimento e all’approfondimento – la tematica sull’esigibilità/riscossione dei crediti in Italia.

2. Presenterò nei prossimi giorni un’interrogazione volta ad ottenere rassicurazioni sul non aumento dell’Iva di un punto percentuale a partire dal prossimo 1° luglio.

3. Desidero lavorare sulle reti d’impresa approfondendo gli aspetti legati all’incentivazione fiscale. In tal modo potremo promuovere il settore attraverso l’introduzione di benefici realmente spendibili e incentivanti.

4. In un momento in cui il sistema bancario sta vivendo un forte restringimento delle possibilità di finanziamento alle realtà economiche, è necessario potenziare i trasferimenti ai Confidi, in questo tempo storico l’unico strumento di finanziamento alle imprese.

5. Studierò meccanismi opportuni al rilancio del mercato dell’edilizia, seguendo il lavoro già impostato dal compianto deputato Massimo Vannucci nella scorsa Legislatura.

6. Conseguentemente allo studio degli incentivi al settore dell’edilizia e dell’impiantistica attraverso sgravi fiscali per le ristrutturazioni, l’idea di estendere delle detrazioni a chi acquista mobili potrebbe essere un’ottima idea a favore di un settore in difficoltà come quello del legno e arredamento che costituisce – per storia, tradizione, numero di imprese e addetti – uno dei più importanti della provincia e regione. Penso all’inserimento di emendamenti in Finanziaria che agevolino l’acquisto di mobili, per offrire aiuti concreti a famiglie e giovani che si trovano a fronteggiare difficoltà economiche in ordine al prezzo proibitivo delle case, all’aumento dei mutui, del costo della vita, alla precarietà del lavoro.

7. Elaborazione e proposta di misure capillari di rilancio del commercio, approfondendo le diverse casistiche di settore.

8. Impegno nel settore turistico a seguire l’evoluzione della direttiva Bolkestein, in piena sinergia con gli operatori balneari della provincia e della regione”.

 

 

ELENCO ATTI DEPOSITATI NEL MESE DI APRILE 2013

 

come cofirmatario

Mozioni

1. per il differimento dell’entrata in vigore delle disposizioni in materia di Tares, consentendo a ciascun Comune di applicare, in via transitoria e per il solo anno 2013, il previgente sistema di tassazione dei rifiuti urbani,rinviando a successivi provvedimenti una sostanziale revisione della disciplina del tributo in questione per contenere la pressione fiscale a carico dei cittadini.

2. sulla gravosa questione dei ritardati pagamenti delle PA e sulla necessità di concordare in sede europea, con la Commissione europea, un piano straordinario per il pagamento dei debiti pregressi delle pubbliche amministrazioni nei confronti delle imprese creditrici.

3. sulla problematica dei ritardati pagamenti dovuti dalle pubbliche amministrazioni, con particolare riferimento alla necessità di sottrarre ai vincoli del patto di stabilità interno i pagamenti dei Comuni, prevedendo, altresì l’esclusione dal patto di stabilità interno dei Comuni con meno di 5.000 abitanti.

4. sulla problematica degli ammortizzatori sociali e sulla necessità di rifinanziare il fondo per la Cassa integrazione in deroga, contemperando anche, da un lato l’esigenza di ulteriori interventi di sostegno al reddito e, dall’altro, la necessità di incrementare l’occupazione e la ricollocazione, nonché di recuperare competitività e produttività, investendo in formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze dei lavoratori.

5. sul sistema di qualificazione degli installatori di impianti che operano nel settore dell’energia da fonti rinnovabili che in base alla vigente normativa esclude la categoria dei responsabili tecnici, prima compresi, e sulla necessità di modificare tale disposizione in modo da consentire ai responsabili tecnici di poter continuare a svolgere la loro attività.

 

come primo firmatario

Interrogazioni a risposta orale

24 aprile 2013 – sulla richiesta di applicazione della normativa in materia di riduzione delle dotazioni organiche anche alle amministrazioni provinciali, con particolare riferimento all’Amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino.

come cofirmatario

Interrogazioni a risposta orale

24 aprile 2013 – sulla necessità di porre rimedio alla grave situazione di difficoltà in cui si trovano i lavoratori con un’invalidità tra il 46 e il 74%, che a seguito dell’ innalzamento dell’età pensionabile, dovranno continuare a lavorare fino a quasi 70 anni di età nonostante le loro condizioni di salute e sull’irragionevole disparità di trattamento rispetto ai lavoratori con un’invalidità superiore al 74%, destinatari di benefici pensionistici.

29 aprile 2013 – sulla necessità di rimuovere i rischi di paralisi nelle procedure di concessione della Cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) nel caso di procedure concorsuali, per attenuare attenuare le ricadute occupazionali e consentire la ripresa o continuazione dell’attività produttiva.

 

Interrogazioni a risposta scritta

16 aprile 2013 – interrogazione problematica del divario dei costi degli sms in Italia rispetto alla media UE e all’opportunità di riequilibrare il mercato

24 aprile 2013 – sulla necessità di un intervento del Governo in materia di responsabilità solidale delle imprese nei contratti d’appalto, con particolare riferimento alla normativa sul versamento dell’Iva che comporta maggiori adempimenti fiscali, burocratici e amministrativi, ulteriori rallentamenti dei pagamenti.

PER VEDERE LE VIDEOINTERVISTE CLICCA SU:

1. VIDEO-INTERVISTA CON SINTESI CONFERENZA [CIUFFONI] – http://youtu.be/J0TrZCvpUpU
2. VIDEO-INTERVISTA CON SINTESI CONFERENZA [GIULIANI] – http://youtu.be/rTCe0nFb3Hc
3. INTERVENTO SUL FEMMINICIDIO E IL CASO LUCIA ANNIBALI [GIULIANI] – http://youtu.be/kzPgvWXa7sM

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>