Arriva il Giro, Ricci: Coloriamo la provincia di Rosa

di 

6 maggio 2013

PESARO – Il Giro entra nel vivo, con la settimana della crono individuale Gabicce Mare-Saltara. «Una delle tappe più attese dagli addetti ai lavori. Alla presentazione di Napoli i favoriti parlavano solo di questo appuntamento. E’ uno snodo decisivo per la classifica», conferma Alighiero Omicioli, immerso in apnea negli ultimi aggiustamenti organizzativi. Insomma: «Più di 55 chilometri da vivere tutti d’un fiato».

Matteo Ricci e Franco Corbucci danno il via

Matteo Ricci e Franco Corbucci danno il via alla precedente edizione del Giro

E il territorio si prepara ad accogliere l’evento nazional-popolare. Mentre si moltiplicano le iniziative nei Comuni coinvolti, il presidente Matteo Ricci lancia la volata: «Coloriamo la provincia di rosa. Il passaggio della carovana è una cartolina che sabato prossimo Pesaro e Urbino spedirà in mondovisione, con oltre 4 ore di diretta. Lo spettacolo del San Bartolo è il nostro biglietto da visita migliore. Un mix di colori incredibili, tra il giallo delle ginestre, il verde delle colline, l’azzurro del mare. Le telecamere di Rai International copriranno la tappa dalla mattinata. Ma registriamo un gran numero di richieste anche da singole troupe straniere: canadesi, inglesi e tanti altri». Nel mezzo, «la grande soddisfazione per il rapporto con gli organizzatori, che quest’anno si rafforza ulteriormente». E la conferma della vocazione a due ruote per un territorio che «sempre più sta diventando, a tutti gli effetti, la provincia della bicicletta. In termini sportivi – osserva Ricci – ma anche turistici, perché si amplia sempre più la percentuale di chi, per le vacanze, sceglie i nostri percorsi e le nostre piste ciclabili. O ritorna, appunto, a percorrere le strade del Giro. Ma anche per approccio e qualità della vita: siamo tra le aree del Paese che maggiormente hanno investito, con politiche mirate, su queste “infrastrutture del benessere”». E in queste ore crescono gli eventi collaterali. Con la novità del “cooking-show” allestito alla Villa del Balì, in zona traguardo, che sfrutterà la collaborazione con i protagonisti del brodetto di Fano. Per coinvolgere stelle del mondo del ciclismo, vecchie glorie della bici, giornalisti della carta stampata. «Anche questa è promozione e ringraziamo chi ci sta lavorando – conclude il presidente -. Perché la corsa rosa è una grande opportunità, da sfruttare in pieno…».

RICORDIAMO

L’attesissima crono, lunga 55 km, partirà da Gabicce Mare per arrivare a Saltara, a Villa San Martino dove sorge la villa del Balì, passando lungo la panoramica del Parco Naturale del Monte San Bartolo.

Ecco come cambia la viabilità:

Sabato 11 maggio Pesaro ospiterà l’ottava tappa Gabicce Mare-Pesaro-Saltara del 96°Giro d’Italia, uno degli appuntamenti sportivi più importanti e seguiti al mondo.

Si tratta di una straordinaria opportunità per promuovere il nostro territorio con i suoi paesaggi, i centri storici, le bellezze naturali, storiche e artistiche e uno spettacolo per tutti i cittadini. Quest’anno poi la tappa entrerà anche nel cuore della città, in via Branca e piazza del Popolo. Dunque una grande occasione per Pesaro, che però comporterà alche alcuni disagi per l’ampiezza del percorso e per l’arco temporale piuttosto lungo durante il quale si svolgerà la tappa (9.30-17-30).

Ciò comporterà la chiusura della zona interessata al traffico e al passaggio pedonale.

Per il territorio di competenza del Comune di Pesaro il percorso inizia dalla Vallugola (dopo la partenza a Gabicce Mare) per continuare lungo la panoramica del San Bartolo passando per Casteldimezzo, Fiorenzuola e Santa Marina Alta, fino a Soria. I cIclisti poi transiteranno in via Canale, passeranno sotto l’arco di Porta Rimini, quindi in via Belvedere e percorreranno via Passeri e via Branca, fino a piazza del Popolo. La carovana proseguirà poi per le vie San Francesco, Cialdini, Flaminia, Lombroso, Strada dei Colli, Trebbiantico verso Novilara in direzione Fano.

Dalle 11.45 alle 12.15 in piazza del Popolo la carovana pubblicitaria del Giro d’Italia presenterà spettacoli di animazione e offrirà gadget.

In occasione della tappa, dunque, sabato 11 maggio, dalle ore 9.30 alle 17.30, ci saranno modifiche alla viabilità.

Lungo il percorso del Giro d’Italia sarà vietata la circolazione a tutti i veicoli. Per attraversare la città in auto, evitando di incontrare la carovana del Giro, è possibile utilizzare il ponte di via Mameli (lungo la Statale) oppure via La Marca. Si consiglia ai cittadini di organizzarsi per raggiungere il posto di lavoro o altre destinazioni entro le 9.30 e programmare il ritorno dopo le 17.30.

Particolarmente critiche saranno le ore dalle 12 alle 17.30. Nelle vie interessate dal Giro, non sarà possibile uscire con le auto dai passi carrabili per cui è raccomandabile spostare le macchine dai garage (nelle vie esterne alle zone coinvolte dalla tappa) e dai parcheggi a raso (divieto di sosta indicato dai cartelli), entro le ore 7.30 di sabato 11 maggio

Anche i fornitori e gli autotrasportatori non potranno effettuare, dalle dalle 9.30 alle 17.30, consegne alle attività produttive che si trovano nelle vie in cui si svolge la tappa. Ci saranno punti sorvegliati da agenti della Polizia municipale dove sarà possibile attraversare in macchina solo per emergenze: via Agostini (Soria), via Lungofoglia delle Nazioni (incrocio con via Caboto), piazzale Matteotti (incrocio tra le vie Don Minzoni e Gramsci), S. Maria di Loreto (incrocio tra via Mirabelli e via Kolbe), l’incrocio tra via Kennedy e via Fratti.

Per raggiungere il quartiere del Ledimar ci sarà un senso unico alternato tra via Lombroso (strada panoramica Ardizio) e via dell’Airone. A Trebbiantico si arriva (e si esce) da Strada di Ghetto di Trebbiantico, da strada Ghetto Lame oppure da Strada di Roncosanbaccio.

Galantara è accessibile, per emergenze e per i dipendenti della struttura, da Trebbiantico percorrendo la strada vecchia di Trebbiantico (via Trebbiantico). Dalla Panoramica Ardizio è possibile scendere attraverso via del Ghetto.

I residenti dei quartieri di San Bartolo, Vallugola e Baia Flaminia, sono quelli che potrebbero avere maggiori difficoltà di spostamento: si consiglia quindi loro di organizzarsi in modo tale da evitare il più possibile di spostarsi.

Da Baia Flaminia ci saranno punti vigilati per il transito solo in casi d’emergenza in via Agostini e in via Caboto-Lungofoglia delle Nazioni. da Santa Marina Alta sara’ possibile scendere sulla Statale percorrendo strada dei Canneti. Da Fiorenzuola si scenderà per strada Valle Regina e Strada per Fiorenzuola. Da Casteldimezzo per strada Vincolungo.

Non ci sono problemi per l’ospedale centrale e per il Pronto soccorso, i percorsi dai vari quartieri della città sono i seguenti: dalla statale proseguendo per via Pontevecchio e via Della Liberazione (la rotatoria sarà parzialmente aperta in quella direzione), dalle vie Solferino, Andrea Costa, Flaminia e La Marca. L’ospedale di Muraglia sarà raggiungibile per emergenze, visite programmate e dal personale medico e amministrativo, percorrendo la statale Adraitica fino a Fosso Sejore per poi prendere via Lombroso in direzione centro, oppure da via Kennedy prendendo strada di Montegranaro, via Malpighi e poi via Barsanti.

L’uscita sarà indicata con segnaletica scegliendo quella secondaria che si trova sopra la camera mortuaria e che conduce in via Barsanti con percorso via Malpighi, via Matteucci e via Negrelli.

 

Il transito pedonale sarà più agevole e garantito all’esterno delle transenne che delimitano tutto il percorso della gara.

I pedoni potranno avere qualche difficoltà nel tratto di via Branca da piazzale Lazzarini fino a piazza del Popolo. Il passaggio pedonale è consentito nei punti di attraversamento sorvegliati dal personale autorizzato. Nelle news, in primo piano sul portale istituzionale del Comune di Pesaro.

 

 

Dalle 9.30 alle 18.00 circa, la strada provinciale n. 3 FLAMINIA nel tratto Fano–Lucrezia–Calcinelli verrà chiusa tassativamente al traffico veicolare (al mattino si svolgeranno le prove delle squadre ed il transito della carovana pubblicitaria).

 

Con orario stabilito dalle 6.00 alle 18.00 circa, la strada provinciale n. 26 MOMBAROCCESE nel tratto Cartoceto (Piazzale Acquarolo)–Calcinelli verrà chiusa tassativamente al traffico veicolare. Analogamente saranno chiuse le vie San Martino, Pieve e loro laterali.

 

Onde evitare inutili intasamenti, considerato anche il lungo periodo di chiusura al traffico veicolare, si confida nella collaborazione della cittadinanza, dei titolari di opifici industriali, artigianali, commerciali, di servizio ecc., inseriti all’interno del circuito.

 

Si evidenzia che data l’importanza della manifestazione, che verrà anche ripresa in diretta televisiva, è opportuno che i cittadini dimoranti lungo il percorso diano la propria più ampia collaborazione evitando di usare passi carrai, ovvero uscire di casa con auto e moto durante il periodo di chiusura al traffico.

 

Si avverte che con ordinanza Prefettizia sarà vietata anche la sosta lungo le strade interessate dal giro, con sanzioni e rimozione tempestiva dei veicoli inadempienti. Per ogni informazione dovrà farsi riferimento al Comando Polizia Municipale al n. di telefono 0721.899672.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>