Grandine sui raccolti a Piandimeleto e Lunano: “Chi paga i danni”

di 

7 maggio 2013

Giuseppe Mariotti (Confagricoltura), Claudio Nasoni (Copagri) e Gianfranco Santi (Cia)

Giuseppe Mariotti (Confagricoltura), Claudio Nasoni (Copagri) e Gianfranco Santi (Cia)

LUNANO – “Danni per la grandine, chi paga?” Se lo chiedono le associazioni di categoria Cia, Confagricoltura e Copagri, i cui presidenti Gianfranco Santi, Giuseppe Mariotti e Claudio Nasoni intervengono sull’eccezionale grandinata che ha investito nei giorni scorsi l’entroterra della provincia, in particolare le zone di Piandimeleto e Lunano: “Gli agricoltori stanno contando i danni che ammontano a decine di migliaia di euro, ma siamo solo ad una prima stima. La grandinata infatti rischia di compromettere fortemente il raccolto di grano e di fieno, due colture che rappresentano una voce fondamentale nel già risicato bilancio degli agricoltori. Inoltre gli alberi da frutto e gli orti hanno subito danni gravissimi e irreparabili per la stagione. Ci troviamo di fronte a un evento imprevisto, di una violenza inaudita, e per capirlo bastava vedere la coltre bianca che ha coperto il territorio come neve. Su questo tutti d’accordo, non si poteva prevedere. Ma di fronte agli eventi improvvisi gli agricoltori si trovano soli e si sentono impotenti: chi risarcisce loro il danno? E’ quanto vorremmo ascoltare dagli enti preposti. Già chi coltiva la terra o alleva bestiame si trova a fare i conti con una situazione economica di crisi senza precedenti, se a ciò aggiungiamo i danni da grandine, il quadro, tragico, è completo. Ci aspettiamo non solo solidarietà, ma anche interessamento e impegno affinché gli agricoltori più colpiti possano trovare un minimo di risarcimento e guardare al futuro con un fiducia. O vogliamo che anche nelle aziende di campagna si passi a licenziare i dipendenti come avviene nelle fabbriche?”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>