Mare sicuro: la Guardia costiera incontra gli operatori del settore balneare

di 

8 maggio 2013

I militari della Guardia Costiera in mare

I militari della Guardia Costiera in mare

PESARO – Nella mattinata odierna, presso gli uffici della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro, si è svolta una importante riunione presieduta dal Comandante, Capitano di Fregata Massimo Di Martino, a cui hanno preso parte i rappresentanti delle Amministrazioni civiche e gli operatori del settore balneare operanti nell’ambito dei territori comunali di Pesaro e Gabicce Mare, costituenti il circondario marittimo di Pesaro.

Tale incontro, promosso e organizzato dalla Guardia Costiera sotto il costante coordinamento della Direzione Marittima di Ancona, è stato mirato a condividere azioni e sinergie per l’imminente stagione estiva. In particolare, è stata sollecitata, da un lato, la sensibilizzazione degli operatori balneari sulla necessità di garantire la presenza di tutte le dotazioni di sicurezza e di primo soccorso contestualmente all’apertura dell’attività, verificabile anche attraverso una lista di autocontrollo fornita dalla stessa Guardia Costiera; dall’altro, si è reso noto che, sin dalla prima metà del mese di maggio, verrà avviata capillare attività preventiva da parte del personale della Capitaneria di Porto di Pesaro, in modo da verificare che tutte le strutture balneari siano pienamente sicure per la stagione estiva.

Nel corso di tale incontro, si è avuto modo anche di discutere della novità introdotta alla disciplina vigente in materia di sicurezza balneare (ordinanza n° 11 del 03.05.2012) con la recente ordinanza n. 17/2013 in data 30.04.2013.

La stessa – reperibile e consultabile sul sito web istituzionale www.pesaro.guardiacostiera.it alla voce “Ordinanze”, unitamente al testo aggiornato della regolamentazione completa – ha apportato alcune modifiche relativamente alla modalità di accesso, da parte delle unità da diporto, agli specchi acquei in prossimità della costa presso le località di Fiorenzuola di Focara e Santa Marina.

La salvaguardia per i bagnanti e la massima attenzione per la loro sicurezza, e la possibilità per i diportisti di effettuare una serena navigazione, salvaguardando l’ambiente marino e costiero, hanno rappresentato il primo obiettivo dell’Autorità Marittima che, a tal fine, ha ritenuto opportuno limitare il predetto accesso alle unità aventi lunghezza fino a 7,50 metri, in assenza di propulsione meccanica e/o velica.

Inoltre, come consolidato da diverso tempo, anche per il corrente anno il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto effettuerà su tutto il territorio nazionale la consueta campagna di tutela dei bagnanti di cui all’operazione “Mare Sicuro”, che prenderà il via verosimilmente a partire dal mese di Giugno, quando la stagione estiva entrerà nel vivo.

Principale obiettivo di tale attività, che vedrà coinvolto giornalmente tutto il personale della Guardia Costiera, è quello di scoraggiare tutti quei comportamenti commessi in violazione delle più elementari norme di sicurezza in mare.

Si ricorda, inoltre, l’ormai noto numero blu “1530”, appositamente predisposto per le emergenze in mare. È appena il caso di rammentare che si tratta di un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 in tutta Italia, che permette di mettere istantaneamente in contatto chiunque si trovi in difficoltà con la Guardia Costiera Italiana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>