Piacenza campione, poker di scudetti per Ferretti e Guiggi

di 

12 maggio 2013

IMOCO CONEGLIANO – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 1 – 3
IMOCO CONEGLIANO: Agostinetto ne, Maruotti, Fiorin 8 (7/27), Daminato (L), Camer, Zanotto 4 (4/13), Rossetto (L), Calloni 11 (7/20), Crozzolin 4 (2/7), Barcellini 14 (13/30), Barazza 5 (5/13). All. Gaspari
REBECCHI NORDMECCANICA: Valeriano, Leggeri 14 (8/10 e 6 muri fatti), Turlea 19 (18/36 più 1 ace), Meijners 22 (19/31 più 3 muri), Secolo (0/1), Nicolini ne, Ferretti, Sansonna (L), Guiggi 11 (4/8 più 5 muri e 2 ace), Radenkovic, Lucia Bosetti 19 (15/27 più 3 muri). All. Caprara
ARBITRI: Sobrero e Padoan
PARZIALI: 10-25; 12-25; 25-22; 9-25 in 90 minuti
STATISTICHE DI SQUADRA: CONEGLIANO: battute 58, errori 3, ace 3; ricezioni 76, errori 4, positiva 79%, perfetta 47%; attacchi 111, errori 5, muri subiti 17, punti 38, 34%, muri fatti 5. PIACENZA: battute 94, errori 4, ace 4; ricezioni 50, errori 3, positiva 80%, perfetta 38%; attacchi 113, errori 4, muri subiti 5, punti 64, 57%, muri fatti 17.

 

Piacenza campione d'Italia (foto Rubin LVF)

Piacenza campione d'Italia (foto Rubin LVF)

CONEGLIANO (Treviso) – La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza bissa la vittoria della Coppa Italia e conquista il primo scudetto della sua storia. Per le ex colibrì Francesca Ferretti e Martina Guiggi è poker di tricolori, aggiungendo questo ai tre conquistati con la maglia della Robursport.

Nella partita che vedeva l’Imoco senza alternative, vincere o salutare la finale, la Rebecchi Nordmeccanica ha sfruttato al massimo l’assenza di Nikolova, opposto bulgaro dell’Imoco rimasta in panchina con un dito ingessato. Così, i primi due set – come confermano i parziali – non hanno storia, ma le venete hanno un cuore immenso e vincono il terzo parziale. Poi crollano contro un attacco che ha percentuali clamorose e davanti a un muro che, non dovendosi preoccupare di contenere la mancina bulgara, lavora benissimo contro le altre.

Piacenza è campione d’Italia e domenica sera potrebbe fare il bis con la squadra maschile. La Copra gioca gara 5 a Trento, contro l’Itas che ha perso per infortunio il palleggiatore brasiliano Raphael. Stai e vedere che…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>