Ricci: “Nuova tappa clou nel 2014? Noi ci siamo”

di 

13 maggio 2013

PESARO – Un’altra tappa nel Giro 2014? «Noi ci siamo e lavoreremo al fianco di Alighiero Omicioli». Matteo Ricci svela un aneddoto: «L’idea della maxi-crono Gabicce Mare-Saltara è stata partorita a caldo, proprio la sera dell’arrivo del Giro a Fano nel 2012. Ci siamo ritrovati a cena insieme a Omicioli con gli organizzatori. Abbiamo subito fatto le nostre richieste. E siamo stati accontentati, sfruttando anche la bella riuscita dell’edizione di allora».

Insomma, l’effetto luna di miele è da cogliere al volo. E il pressing con Rcs è già ripartito, se è vero che il presidente è tornato alla carica il giorno stesso della crono. Il segnale è chiaro: c’è da aspettarsi nuovamente qualcosa. E l’ipotesi messa sul tappeto da Omicioli in queste ore trova la sponda della Provincia: «Una tappa sul Carpegna? Sarebbe da brividi. Una montagna con grandi tradizioni e suggestioni. Il binomio con turismo e qualità della vita sarebbe perfetto. Andiamo avanti su questa proposta». Anche perché c’è un territorio che vuole caratterizzarsi a due ruote: «La cronometro del giro e’ andata alla grande, siamo molto soddisfatti. Grazie alle forze dell’ordine, ai volontari e alle migliaia di persone lungo le strade. Abbiamo spedito una cartolina spettacolare a migliaia di turisti potenziali». Aggiunge il presidente: «Noi vogliamo essere sempre più la provincia della bicicletta. Abbiamo investito su ciclabili e bicipolitane, infrastrutture del benessere che hanno prodotto ritorni notevoli in termini di cicloturismo. Ci sono politiche mirate sui bike-hotel, che dobbiamo ulteriormente implementare e sostenere. In più, in tantissimi ritornano sulle strade scoperte proprio grazie ai campioni del Giro. La corsa rosa è una promozione incredibile per Pesaro e Urbino su dimensioni mondiali. E lo sappiamo: in appuntamenti come questi il territorio dà il meglio di sé». E’ un connubio che da anni si rafforza, «anche grazie al «grande lavoro di Omicioli. E un evento popolare da ripetere».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>