Camminare per conoscere ed ascoltare la città

di 

14 maggio 2013

Orti Giulii Pesaro

PESARO – Due eventi per conoscere la città di Pesaro.

 

1. WALKSCAPE. Camminare per conoscere la città: dalla Pescheria agli Orti Giulii  all’Osservatorio Valerio-ore 10

L’evento walkscape è realizzato all’interno del più ampio progetto provinciale Le forme del viaggio nel quale le strutture aderenti alla rete museale della Provincia di Pesaro Urbino (Museosaraitu!) creano un percorso che prevede aperture straordinarie e gratuite e proposte di laboratori per le famiglie.  Domenica 26 maggio dalle ore 10, l’associazione etra.tra arte e educazione, che opera anche all’interno della Fondazione Pescheria a Pesaro propone un walkscape: rileggere il paesaggio urbano a partire da una camminata che non sarà una visita guidata, ma una riscoperta di luoghi già tante volte visti e pure tutti da scoprire, raccogliendo, disegnando, fotografando e rilevando particolari “scoperti” da un’osservazione più attenta. Il visitatore – esploratore percorrerà strade del centro storico ‘raccogliendo’ (fotograficamente, graficamente o materialmente) ciò che gli è congeniale: forme plastiche, piante per un personale erbario urbano, segni, scritture, colori, superfici, luci e ombre.  Con essi si ricostruirà una mappa del territorio diversa da quella conosciuta, nella quale lo sguardo dello spettatore diventerà protagonista e non solo utente.

La camminata mette in contatto tre luoghi della città assolutamente da riscoprire: la Pescheria, oggi spazio per l’arte contemporanea, gli orti Giulii e l’Osservatorio Valerio, aperto per l’occasione. Le tre architetture sono legate da quel progetto di trasformazione culturale (prodottosi grazie all’apporto della famiglia Perticari) che in più fasi ha intravisto nuove possibilità di progresso civile, lanciando la città verso orizzonti più vasti.

L’iniziativa nasce dalla serie di eventi realizzati da Quatermass-x dal titolo Osservatorio Borderline – il paesaggio come palinsesto, che ha già attivato forme di rilettura del territorio per esempio a Monteciccardo (parco Perticari).

Roberto Vecchiarelli (Quatermass-x) ha scritto a tal proposito: “Le città in cui viviamo sono scomparse sotto la rappresentazione che ne è stata fatta. Queste rappresentazioni si sono sostituite all’occhio. Come archeologi bisogna diseppellire la città e farla venire alla luce. Lo sguardo del visitatore o dell’artista deve farsi puro e per far questo bisogna porre l’attenzione sui particolari, sui frammenti e ripulirli. Dal frammento si può ricostruire l’insieme. Il frammento ci riporta al tutto.  Dalla piccola scheggia nasce la poesia e si entra nel mondo della fantasia. Di volta in volta lo sguardo del visitatore deve rinnovarsi per diventare quello del sociologo, del botanico, dell’antropologo, del geologo, dell’archeologo, dello storico, del geografo, del cartografo e del poeta”.

L’associazione etra organizza l’evento accogliendo le famiglie in Pescheria. Alle ore 10 si parte per la camminata che prevede alcuni “punti di osservazione” creati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Urbino e di Macerata e che verranno segnalati dagli operatori. Il cammino dura circa un’ora  e poi si torna in Pescheria a sistemare le tracce raccolte in una mappa che riscrive quel tratto di città. Si ringrazia anche il Gruppo scout C.N.G.E.I. sezione Pesaro 1. Le famiglie, che dovranno venire munite di macchina fotografica o telefonini con fotocamera, saranno dotate anche di un kit messo a disposizione dall’associazione.

L’attività è gratuita ma è necessario prenotare telefonicamente al 349.8062441 oppure al 329.7236551.

 

2. SOUNDSCAPE. Camminare per ascoltare la città: dalla Pescheria agli Orti Giulii all’ Osservatorio Valerio- ore 16 e ore 19

Domenica 26 maggio l’associazione etra. tra arte e educazione insieme al resto della rete Ortopolis (Quatermass-x, Proartis, Hangartfest, Associazione di fotografia  Macula e Lems (laboratorio Sperimentazione Elettronica del Conservatorio- www.ortopolis.it ) propone un soundscape.

Dopo la mattinata trascorsa con un walkscape rivolto alle famiglie(1), che produrrà una mappa inedita della città a partire da oggetti e tracce raccolte in un’azione di cammino tra le strade del centro, il pomeriggio si articola in due momenti successivi di laboratorio

1. il pomeriggio a partire dalle ore 16.00 un gruppo di ricercatori ed operatori partirà dalla Pescheria (corso XI settembre) per una camminata che raggiungerà alcuni luoghi della città rilevando suoni che poi costituiranno una nuova lettura di un tratto dello spazio urbano. A condurre il soundscape è il Lems insieme a Quatermass-x e agli operatori di etra; i fotografi dell’associazione Macula seguiranno il gruppo e documenteranno le azioni. Il soundscape non è rivolto ad esperti e musicisti e non richiede specifiche competenze:è piuttosto un modo diverso di fare esperienza dello spazio urbano, utilizzando l’ascolto e il cammino come pratica di conoscenza per rilevare tracce sonore.

2. alle ore 19.00 una breve performance nello spazio antistante la Pescheria, coreografia di Masako Matsushita organizzato da Atelier Danza Hangart, (che nella stessa sera presenta lo spettacolo  In&Off al Teatro Sperimentale ore 21.00). Preparazione/Attesa/Azione. Fragile bilancia tra un sistema chiuso e un sistema aperto.  Danse Blanche PASSO A4 è uno scambio di ruolo ed un momento di condivisione dello stesso spazio che cerca di mantenere l’equilibrio interno di un sistema. Un sentito ringraziamento alla collaborazione dei danzatori e ad Hangart.

L’attività è gratuita ma è necessario prenotare: cellulare 349.8062441 oppure al 329.7236551

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>