Volley, playoff Seconda Divisione: Woodstock e Piperita, tocca a voi

di 

14 maggio 2013

PESARO – Si continua a lavorare all’interno del Palasnoopy. Mentre per molte squadre si tratta degli ultimi allenamenti al termine di una lunga stagione, ci sono ancora due formazioni che stanno lottando per la promozione. Si tratta delle U16 Woodstock e Piperita Patty, entrambe impegnate nel play-off di seconda divisione.

U16 PIPERITA

Dieci le squadre coinvolte, che si affronteranno questa settimana in una gara ad eliminazione diretta. Le vincenti e la migliore seconda si affronteranno nel turno successivo, con incontri di andata e ritorno, per definire le 3 promosse in prima divisione. L’U16 Woodstock giovedì a Sassocorvaro (ore 21) affronterà il Montefeltro Blu. La Piperita, sempre giovedì (ore 21.15) si giocherà il passaggio del turno a Sant Angelo in Vado, contro l’Edil Galli Gialla. Due gare complesse, contro squadre formate da giocatrici esperte che proveranno a sfruttare anche il fattore campo. Per le due formazioni Snoopy si tratta del momento più importante della stagione. La Woodstock ci arriva sulle ali dell’entusiasmo, forte di una qualificazione meritata e ottenuta nelle ultime giornate della regular season. La Piperita Patty, il cui unico rammarico è aver mancato di un soffio il primo posto (che voleva dire giocare in casa) con questi play-off ha raggiunto il suo secondo obbiettivo stagionale. Il primo, le final four provinciali U16, l’aveva conquistato proprio a discapito dell’U16 Woodstock, battuta in semifinale. Un derby che potrebbe ripetersi anche in seconda divisione. In caso di passaggio del turno, gli accoppiamenti verranno infatti sorteggiati.

U16 WOODSTOCK

3 Commenti to “Volley, playoff Seconda Divisione: Woodstock e Piperita, tocca a voi”

  1. stefano scrive:

    Ma parlare un po anche del futuro della robur no??

    • admin scrive:

      Gentile lettore, noi di pu24 siamo stati l’unico giornale online a dedicare articoli su articoli al futuro della Robur, lanciando anche idee. Si guardi in nostro archivio. E poi, quando delle giovanili vanno bene e dietro c’è gente che lavora seriamente, non giusto parlarne?

  2. stefano scrive:

    No be ovvio che è giusto parlarne pero senza tralasciare la squadra principale.. comunque grazie per la risposta ciaoo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>