Melchiorri troppo forte: la Vis perde la finale battendosi

di 

15 maggio 2013

MACERATESE – VIS PESARO 4-1
MACERATESE (4-2-3-1): Carfagna; Donzelli (35′ st Castracani), Capparuccia, Arcolai, Russo; Luisi, Marcatili; Romanski, Carboni (41′ Negro), Melchiorri; Orta (23′ st Montanari). A disp. Marani, Benfatto, Segarelli, Piergallini. All. Di Fabio
VIS PESARO (4-3-3): Foiera; Bianchi, Paoli, Santini, Dominici G.; Torelli A., Ridolfi, Omiccioli; Rossini (19′ st Vicini), Cremona (9′ pt Di Carlo), Bugaro. A disp. Mumuni, Tonucci, Pangrazi, Torelli G., Tartaglia. All. Magi
ARBITRO: Patrignani di Roma 1
RETI: 42′ pt, 18′ st e 36′ st Melchiorri, 28′ st Bugaro, 49′ st Montanari
NOTE: serata temperata e poi piovosa, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 4.000 circa con almeno 500 tifosi accorsi da Pesaro; ammoniti Donzelli, Foiera, Bugaro; angoli 0-10, recupero 3+4

 

La Vis a Macerata

La Vis a Macerata

MACERATA – Niente da fare. Melchiorri troppo forte. La Vis gioca all’Helvia Recina la finale playoff del girone F di serie D anche meglio della Maceratese, che però può annoverare tra le sue fila un fuoriclasse in senso assoluto, uno che ha calcato anche i campi della A: si tratta di Federico Melchiorri, 26 anni da Treia, uno che nulla ha a che vedere con queste categorie.

Bellissimo il colpo d’occhio per questa notturna: almeno 500 i tifosi pesaresi sugli spalti, presenti anche il sindaco di Pesaro Ceriscioli, il portavoce Arceci, lo sponsor della Vis Baronciani (Diba), Pacapelo (Coni) e il vice prefetto De Biagi. Segnalati in tribuna tre osservatori di A e almeno 5 di Serie B. In tutto sulle tribune dell’Helvia Recina le presenze sfiorano le 3.000 unità.

 

I NUMERI

Vis e Maceratese hanno giocato complessivamente 54 derby (il primo nel ’38 in serie C finito 3-3). Le vittorie totali della Vis sono 22, quelle maceratesi 14, 18 i pareggi. Gol fatti: 58 a 53 per la Vis. A Macerata la Vis ne ha vinte 7, perse 10, pareggiate 10. In 27 anni si sono incontrate 5 volte in C (prima della guerra), 4 in C unica (anni ’60), 3 in Promozione regionale (anni ’50), 6 in Serie D, 6 in C2 (ultima volta 99′-’00), 2 in Eccellenza. Ultima vittoria della Vis all’Helvia Recina: 0-1 nel ’09-10 (Eccellenza). Questa sarà la primissima sfida ai playoff.

La Maceratese in casa quest’anno ha perso 3 volte: Ancona (0-2), Samb (0-3) e Renato Curi (0-1, 14/4). In stagione la Vis, contro la Maceratese, ha perso al Benelli 1-0 (Negro) e pareggiato 0-0 a Macerata quattro mesi fa.

 

CURIOSITA’

Due anni fa Foiera, Paoli, Dominici, Omiccioli, Vicini e Giorgio Torelli (più Santini, oggi squalificato) battevano 1-0 Melchiorri e Capparuccia, che allora vestivano la maglia del Tolentino, nella fina regionale dei playoff di Eccellenza. Quel gruppo vissino c’è ancora e si è allargato con gli inserimenti dei baby provenienti dal settore giovanile pesarese.

 

LA CRONACA

1′ pt: gran tiro al volo di Bugaro alta di un soffio, dopo aver scheggiato la traversa.
3′ pt: punizione di Paoli dai 20 metri: palla alta di poco.
9′ pt: disdetta Vis. Si fa male Cremona (distorsione alla caviglia dopo un colpo di Capparuccia). Al suo posto entra Di Carlo (e non Vicini).
17′ pt: tiro dalla lunga di Melchiorri, blocca Foiera.
23′ pt: tiro di Omiccioli su punizione largo ma non di molto. E’ una Vis comunque ampiamente dentro il match.
34′ pt: errore difensivo della Vis, con Foiera che poco fuori area commette fallo e rimedia un giallo.
35′ pt: dai 16 metri parte Melchiorri che rasoterra chiama Foiera al grande intervento anche grazie al palo. Sospirone di sollievo.
42′ pt: vantaggio Maceratese. Tutto nasce da una brutta palla persa sulla destra da Bugaro, ripartono i locali in maglia blu, dai 25 metri Melchiorri estrae dal cilindro un mancino che toglie le ragnatele al sette. Maceratese 1 Vis Pesaro 0.
45′ pt: 3 minuti di recupero, segnalati soprattutto per l’infortunio occorso a Cremona.
47′ pt: occasione Vis per il pareggio. Gran lavoro di Bugaro sul vertice destro dell’area di rigore, tiro-cross su cui Di Carlo non arriva e la palla, complice la deviazione di Capparuccia, finisce sul fondo di poco.
48′ pt: finisce un primo tempo ben giocato dalla Vis. Purtroppo non basta. Finora decide un gioiello di Melchiorri.

1′ st: secondo tempo iniziato sotto la pioggia.
7′ st: la Vis, in mischia, non riesce a concludere con il portiere avversario Carfagna a terra dopo uscita non perfetta. LA VIS COMUNQUE C’E’.
16′ st: la Vis continua ad attaccare ma stenta a rendersi pericolosa. Ci prova Ridolfi dai 25 metri ma il tiro è centrale.
18′ st: secondo tiro della Maceratese e secondo gol. Melchiorri viene lanciato sulla sinistra, scatto bruciante e diagonale all’angolino: 2-0. Non ci sta.
20′ st: Vicini appena entrato si presenta a tu per tu con Carfagna ma non riesce a superarlo.
24′ st: tiro di Di Carlo ma Carfagna si allunga e ci arriva.
27′ st: la Vis continua ad attaccare ma non riesce a passare, facendo incetta di calci d’angolo (alla fine saranno 10 a 0).
28′ st: GOL VIS PESARO. Cross dalla destra di Bugaro, deviazione di testa di Russo che supera il proprio portiere Carfagna. Maceratese 1 Vis Pesaro 2.
33′ st: Vis vicina al pareggio con Ridolfi, che fa una serpentina mirabolante e scarica un destro sotto la traversa, su cui vola Carfagna a mettere in angolo. PECCATO.
36’st: è quasi Game over. Melchiorri ruba il tempo a Boinega e si invola verso Foiera che prima abbozza un’uscita e poi rientra. L’attaccante della Maceratese tocca piano piano un pallone che lentamente si infila.
49′ st: finisce malissimo. Vince la Maceratese 4-1, perché prima del fischio finale anche Montanari mette la sua firma. Applausi comunque alla Vis Pesaro che ha condotto un campionato da protagonista vera.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>