Mariotti dirige La donna del lago londinese

di 

17 maggio 2013

PESARO – Opera Britannia, uno dei siti web più importanti, lo scorso 20 marzo ha annunciato che… “La stagione 2012/13 al Covent Garden propone cinque nuove produzioni. La produzione de La donna del lago di Rossini, firmata Lluis Pasqual, in collaborazione con Parigi e La Scala di Milano, è stata abbandonata dopo un’accoglienza deludente ricevuta dal pubblico e la Royal Opera House ne ha commissionata un’altra, affidandola al regista John Fulljames. Con le star Juan Diego Florez, Joyce DiDonato, Colin Lee e il debutto, atteso a lungo, di Daniela Barcellona, dovrebbe essere uno degli eventi musicali più importanti della stagione”.

Da sinistra il regista Fulljames, Barcellona, Florez. Il sesto è Orfila, poi Michele Mariotti

Da sinistra il regista Fulljames, Barcellona, Florez. Il sesto è Orfila, poi Michele Mariotti

A dirigere l’evento il Maestro Michele Mariotti, che alle 19, ora di Greenwich (le 20 in Italia), darà il via alla prima rappresentazione, cui seguiranno sette repliche; l’ultima l’11 giugno. Sei repliche “sold out”, posti esauriti, con possibilità di trovare ancora due biglietti a 180 sterline nell’Orchestra Stalls (platea) giovedì 23 maggio e un biglietto a 156 sterline per l’ultima replica nel Donald Gordon Gran Tier (palchi di primo ordine).

E’ davvero grande l’attesa per una delle opere più belle – nella parte vocale – firmate dal Cigno di Pesaro. Ed è grande l’attesa anche per il maestro Michele Mariotti, sempre più protagonista nel firmamento mondiale.

Una curiosità: alcuni dei protagonisti de La donna del lago londinese saranno a Pesaro la prossima estate, interpreti dell’attesissimo Guillaume Tell (Adriatic Arena 11, 14, 17 e 20 agosto): con Michele Mariotti sul podio a dirigere Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna, anche Florez e Simón Orfila. Quest’ultimo, residente nell’isola di Minorca, a Mahon, ha assistito, in compagnia di Michele Mariotti, alla finalissima di Eurolega, disputata la scorsa domenica all’O2 Arena di Londra. Appassionato di basket, si troverà bene all’Adriatic Arena.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>