Vis, è festa grande nonostante la sconfitta

di 

17 maggio 2013

PESARO – Ultimo giorno di scuola per la Vis Pesaro. Negli occhi, e nei cuori, la splendida serata di Macerata, dove nella finalissima playoff del girone F di serie D è mancata la vittoria, non la prestazione né tanto meno l’onore.

Ieri sera, al Baia Flaminia resort, dirigenti e squadra, staff e istituzioni, giornalisti, tifosi e simpatizzanti si sono ritrovati per la cena di fine stagione. Tra un piatto di risotto fumante e una fetta di carne con patate, corredate da torta rigorosamente biancorossa con tanto di foto dei giocatori scattata al Rossini a inizio anno, la serata è scivolata via in maniera piacevole.

“Grazie a tutti per le emozioni che avete fatto vivere alla città”, ha detto il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli prima di abbandonare la comitiva per impegni presi precedentemente. “A Macerata, in finale, è mancata solo la fortuna”, gli ha fatto eco Paolo Baronciani della Diba, il main sponsor che – complice la crisi – non è sicuro di rinnovare l’impegno anche nella prossima stagione. Speriamo bene.

Il direttore Leandro Leonardi ha iniziato il suo intervento con una battuta: “Peppe Magi a Macerata, in caso di vittoria, rischiava l’esonero, visto che saremmo dovuti andare a giocare a Matera per di più a porte chiuse”. Poi il nodo centrale: “C’è un pizzico di rammarico per come è finita una stagione per il resto splendida. Si conclude un triennio bellissimo. Grazie agli sponsor, grazie alla squadra che mi ha fatto tornar bambino. Nel complesso sono arrivati i risultati sperati però ciò che è più importante sono i messaggi dei tifosi che ho ricevuto, oltre alla crescita esponenziale del settore giovanile. Speriamo in un futuro di risultati sportivi ma soprattutto in un’ulteriore crescita”.

E a spazzar via il gigantesco punto interrogativo sul domani, con una squadra che molto probabilmente perderà i suoi gioielli principali (i baby Ridolfi, Alberto Torelli ma non solo), ci ha pensato Franco Arceci, il portavoce del sindaco, colui che s’è speso per conto dell’amministrazione ma anche in via personale, essendo diventato supertifoso vissino: “Siete un orgoglio per la città. Le altre discipline sportive prendono a esempio sempre più il progetto Vis, basato su una progettualità incentrata sui giovani e su elementi locali. Il futuro? L’amministrazione comunale di Pesaro ha molto ben presente il valore di questo progetto e farà di tutto per garantire alla Vis anche un domani”. Applausi.

 

LE FOTO DELLA SERATA DI FESTA VISSINA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>