Allievi Vis, 3-3 con la Samb con tifo da stadio

di 

19 maggio 2013

PESARO – Nulla da fare per la formazione Allievi di Moreno Conti che pareggiando 3-3 contro una non irresistibile Samb, ha dato l’addio alla finale per differenza rete contro i piceni. Partita equilibrata con tanti goal e diversi errori, con la Vis che non è riuscita quasi mai a giocare palla bassa e veloce come voleva il suo allenatore. Sottotono Pensalfine che ha anche avuto la possibilità di ribaltare la partita, ma per ben due volte non ci è riuscito.

La Vis Pesaro Allievi in campo contro la Samb

Onore al merito comunque ai sambenedettesi che non hanno rubato niente anzi, giocando con una squadra interamente di 97’ ad eccezione del portiere e del terzino destro, andranno a disputare la finale di domenica prossima a Castelfidardo contro la Civitanovese. La finale giovanissimi, che precederà quella allievi (la Vis è campione in carica uscente), sarà invece fra Vigorina e Samb. Da biasimare il comportamento di alcuni giocatori rossoblu in occasione delle segnature con gesti e parole volgari rivolte alla curva nella quali erano presenti parecchi tifosi biancorossi (diverse le presenze della Vecchia Guardia) e di allenatore e guardalinee e accompagnatore che invece di riprendere i propri ragazzi, si sono fatti espellere.

La Cronaca. Passa la Vis al 29’ grazie ad un perfetto lancio di Crescentini per l’accorrente Ceccaroli sulla sinistra; controllo a palla rasoterra sul secondo palo. Poco prima della fine del primo tempo, pareggiava la Samb grazie ad una punizione di Alessandrini che grazie ad una errata uscita del portiere Ruggeri insaccava direttamente. Al 55’ la Vis passa nuovamente in vantaggio grazie ad una magistrale punizione di Cela che il portiere D’Egidio non riesce a parare. Subito dopo, purtroppo, secondo errore della difesa vissina che si fa beffare dal colpo di testa di Farinelli su calcio d’angolo di Alessandrini . Sulla rimessa da centrocampo, sfruttando il vento a favore che ha inciso notevolmente sulla partita, cela per poco non riportava subito in vantaggio la Vis ma il portiere riusciva questa volta a deviare sopra la traversa. Al 60’ clamorosa occasione per la Vis con Collina, n. 6 avversario, che per poco non batteva il suo portiere che deviava di quel tanto la palla da farla finire sulla traversa. Al 77’ infortunio di Galeazzi che scivola sul terreno favorendo la fuga di Alessandrini verso Ruggeri; il rasoterra non lascia scampo al n, 1 biancorosso. 78’ bella palla di Clini per Cela che tira il portiere respinge ma Pensalfine non riesce a ribadire in rete da buona posizione. 79’ altra grossissima palla goal sui piedi di Pensalfine che solo davanti al portiere, si fa parare il tiro. L’arbitro concede 7 minuti + 1 di recupero. All’82’ per un fallo in area di rigore di Ubaldi (espulso per secondo giallo) su Scatassa, l’arbitro non ha dubbi e concede il calcio di rigore. Cela glaciale, con in cucchiaio supera D’Egidio. Negli ultimi minuti la Vis le prova tutte (in quanto obbligata a vincere) ma il punteggio non cambia. Gioiscono i rossoblu sambenedettesi, lacrime e disperazione per i biancorossi pesaresi che comunque escono a testa altissima dalla competizione.

VIS PESARO – SAMBENEDETTESE 3-3 (1-1)

Marcatori: 29’ Ceccaroli, 37’ Alessandrini, 55’ Cela, 57’ Farinelli, 77’ Alessandrini, 82’ Cela (r) .

VIS PESARO: Ruggeri, Masetti, Imperatori, Scatassa, Giorgi, Galeazzi, Pensalfine, Crescentini (k), Cela, Cobaj, Ceccaroli, Giustino, Clini, Spinelli, Kanife, Pizzagalli, Piermaria, Vagnini. All. Moreno Conti

SAMBENEDETTESE: D’Egidio, Morganti, Giannini, Gabrielli, Viti, Collina, Traini, Farinelli, Alessandrini, Gentili, Piergallini, Campana, Balloni, Ubaldi, Orsetti, Mauro, Nardini, Baggio. All. Cocci

PLAYOFF SERIE D, Matera-Maceratese 2-0

Si ferma la corsa della Maceratese sul campo del Matera, passato in vantaggio con un rigore di Cruciani concesso per atterramento di Muro da parte di Arcolai. Il raddoppio è una clamorosa papera di Carfagna, fuori posizione, bucato da una fiondata dai 40 metri di Scardala al 33′ della ripresa.

MATERA: Bianco, Ciano, Quacquarelli, Marinucci, Scardala, Calabuig, Muro(25’st Ferrenti), Cruciani, Ceccarelli (36’st Villa ), Todino(30’st Ruggiero), Cardore. A disposizione: Lombardo, Ferrenti, Ruggiero, Silvestri, Di Gennaro, Mauro, Villa. All. Chiricallo.

MACERATESE: Carfagna, Donzelli, Russo, Arcolai, Carboni(37’st Segarelli), Capparuccia, Romanski,Marcatili, Orta, Negro(30’st Piergallini), Melchiorri. A disposizione: Marani, Porfiri, Benfatto, Segarelli, Castracani, Piergallini, Montanari. All. Di Fabio.

Arbitro: Amabile di Vicenza

Marcatori: Cruciani al 7’(rig.), Scardala al 33’st

Ammoniti: Calabuig, Quacquarelli, Capparuccia, Melchiorri

Angoli: 2-5. Recuperi: 1’+4’.

Note: Partita giocata a porte chiuse per la squalifica del campo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>