Storie dell’altro paese: il cimitero di Montelabbate a 100 anni dalla sua istituzione

di 

21 maggio 2013

Cimitero di Montelabbate

MONTELABBATE – Il cimitero non solo come luogo dei ricordi e degli affetti privati, ma come immagine dell’evoluzione di un paese e di un’intera nazione. Sarà questa la chiave di lettura dei percorsi guidati che il 25 e 26 maggio prossimi si snoderanno all’interno del cimitero comunale, a 100 anni dalla sua istituzione. L’iniziativa, promossa dalla Associazione Culturale “Mons Abbatis” in collaborazione e col patrocinio del Comune di Montelabbate, sarà una preziosa occasione per vivere e guardare questo luogo in modo diverso da quello che solitamente facciamo. Perché il cimitero di Montelabbate con il suo secolo di storia non è soltanto uno straordinario museo all’aperto dove permangono le impronte dei più importanti movimenti artistici del Novecento (stupisce non poco, a questo proposito, la raffinatezza e la proprietà di linguaggio di certe architetture). Ma è il luogo in cui da cento anni si condensano storie, volti, memorie, dolori e generazioni. Ogni nome un volto da ricordare, ogni lapide una storia da raccontare. Esistenze minime, silenziose, spesso appartate ma in nessun caso insignificanti. E non è raro che la vicenda personale s’intrecci con una pagina di storia cittadina o addirittura nazionale. La visita suggerirà ai presenti proprio questo esercizio: partire da un nome, da un’immagine, da un manufatto, seguirne la pista e scoprire quanto ogni angolo di questo luogo sia capace di parlarci di un passato che ci riguarda. Sarà come leggere in controluce la nostra storia, individuarne la filigrana, seguire il filo rosso della memoria per ritrovare le ragioni più profonde del nostro vivere insieme.

Le visite guidate si svolgeranno sabato 25 maggio (ore 17) e domenica 26 maggio (ore 10). Il percorso ha inizio davanti alla cappella centrale del cimitero. In caso di maltempo le visite si svolgeranno, con gli stessi orari, nel weekend successivo. Info monsabbatis@libero.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>