Caso Bellucci, esposto della Maceratese. L’Ancona rischia il -2 nella prossima stagione

di 

23 maggio 2013

Luca Bellucci 1

Luca Bellucci ai tempi della Vis Pesaro

ANCONA – Il “caso Bellucci” potrebbe lasciare scorie pesanti anche nella prossima stagione. L’Ancona rischia di cominciare il campionato 2013/14 con una penalizzazione di due punti. Come riporta il sito web anconasport.it, la società dorica, infatti, è stata deferita alla Commissione Disciplinare Nazionale per aver utilizzato impropriamente l’attaccante Luca Bellucci nelle partite con Maceratese, Jesina e Vis Pesaro a gennaio. Il provvedimento è nato da un esposto presentato dalla Maceratese alla Procura Federale. Deferiti, oltre all’Ancona e all’attaccante (che rischia una lunga squalifica) anche il dirigente accompagnatore Rosario Marchegiani. L’udienza dinanzi alla Disciplinare non è stata ancora fissata. La difesa sarà affidata al legale (e vicepresidente) biancorosso, l’avvocato Francesco Baldini. Si punta al patteggiamento per ridurre la sanzione ad una pena pecuniaria o, al massimo, a un punto di penalità. “La responsabilità da parte nostra c’è e lo testimonia il pronunciamento della Commissione Tesseramenti che ha prodotto lo 0-3 a tavolino con la Vis Pesaro – spiega l’avvocato Baldini -. Ora l’obiettivo è duplice: anticipare i tempi, in modo da fissare l’udienza il prima possibile, e dimostrare la nostra assoluta buona fede dinanzi alla Disciplinare, in modo da raggiungere un patteggiamento che comporti solo una pena pecuniaria o, tutt’al più, un punto di penalizzazione”. Certo è che il campionato dell’Ancona targato Marcaccio-Cornacchini rischia di partire col piede sbagliato. Non resta che appellarsi alla clemenza dei giudici…

 

Ecco la nota ufficiale pubblicata dall’Ancona: 

“L’U.S. Ancona 1905 comunica che nella giornata di ieri gli è stata recapitata la richiesta  del Sostituto Procuratore Federale di deferimento alla Commissione Disciplinare Nazionale . Il deferimento è per il giocatore Luca Bellucci, utilizzato nelle partite U.S. Ancona 1905 – Maceratese e Jesina – U.S. Ancona 1905,  atleta il cui tesseramento è stato poi dichiarato nullo dalla Commissione Tesseramenti della F.I.G.C., per il dirigente accompagnatore Rosario Marchegiani, per aver firmato la distinta ufficiale nelle due gare in oggetto e per la società, U.S. Ancona 1905, a titolo di responsabilità oggettiva. Il deferimento parte da un esposto alla Procura Federale avanzato dalla SS Maceratese, fatto nell’immediatezza del ricorso proposto dalla Vis Pesaro per i medesimi motivi. Si attende ora che il Presidente della Commissione Disciplinare notifichi l’avviso di convocazione per la trattazione del giudizio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>