Sanità Pesaro, mozione d’indirizzo Pd, Scelta Civica e M5S

di 

23 maggio 2013

PESARO – Su mandato del Consiglio comunale si sono riuniti nella giornata di ieri 22 maggio i capigruppo del Pd Silvano Ciancamerla, di Scelta Civica Valter Eusebi e del Movimento 5 Stelle Mirko Ballerini per trovare una sintesi dei tre ordini del giorno presentati e discussi nella seduta consiliare di lunedì 21 maggio (a firma degli stessi).

Al termine del confronto si è giunti alla redazione di una mozione di indirizzo unitaria che è già stata presentata e verrà discussa lunedì 27 maggio in Consiglio comunale, previo ritiro dei 3 ordini del giorno precedentemente presentati.

Silvano Ciancamerla – Pd

Valter Eusebi – Scelta Civica

Mirko Ballerini – Movimento 5 Stelle

 

 

MOZIONE DI INDIRIZZO

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

 

CONSIDERATO che il sistema sanitario regionale Marche alla luce della spending review ha subito un taglio di 188 milioni di euro, il blocco del turn over e la riduzione dei posti letto.

 

CONSIDERATO che tutto ciò mette seriamente a repentaglio il progetto di riforma del sistema sanitario regionale e all’interno di questo la drastica riduzione di risorse a favore dell’Azienda Marche Nord con un taglio lineare di 6,5 milioni di euro, che non tiene assolutamente in considerazione l’obiettivo del riequilibrio delle risorse a favore di aree tradizionalmente penalizzate, come la nostra provincia e, non persegue un’equa distribuzione delle risorse nell’ambito regionale.

 

RILEVATO che ciò ha comportato una riduzione di 39 posti letto a Marche Nord e in forza del blocco delle assunzioni un’ulteriore contrazione e riduzione dei servizi in prossimità del periodo estivo con conseguente rinvio delle attività programmate che si ripercuotono con un ulteriore allungamento delle liste di attesa ed un incremento della mobilità passiva.

 

CONSTATATO che assistiamo nel contempo ad una razionalizzazione della rete ospedaliera con conseguente riconversione degli attuali ospedali di Polo in Case della Salute e che in assenza di una riorganizzazione della prevenzione e della medicina territoriale, nonché del potenziamento dei sistemi di emergenza e urgenza e d’integrazione socio sanitaria comporteranno un’ulteriore carico di richieste di prestazione a Marche Nord. Non è quindi accettabile un abbassamento della qualità dei servizi e una diminuzione delle prestazioni.

 

RIBADITO che il processo di integrazione fra le strutture ospedaliere di Pesaro e Fano è giunto ad un livello di sviluppo che necessita di andare rapidamente al superamento dei doppioni senza tenere conto dei campanilismi ma procedendo in un quadro strategico complessivo che tenga conto di un contesto organizzativo che non può prescindere dai livelli tecnologici, professionali e strutturali già acquisiti nel tempo all’interno delle due strutture.

 

RILEVATO che occorre approntare quanto prima un progetto complessivo e che pertanto nelle more della definizione organica dell’allocazione delle singole strutture e servizi il Consiglio Comunale rifiuta categoricamente le fughe in avanti come quella di rivendicare da parte di Fano il Dipartimento Materno Infantile che rigettiamo in maniera assoluta.

 

RIBADITO che occorre andare quanto prima alla realizzazione dell’Ospedale Unico:

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

 

IMPEGNA il Sindaco e la Giunta a farsi carico di queste esigenze imprescindibili ed attivarsi presso la Regione e la Direzione di Marche Nord per accelerare le giuste soluzioni senza campanilismi approntando entro breve termine un progetto organico che garantisca alla cittadinanza servizi di qualità.

 

Pesaro, 22 maggio ’13

 

Silvano Ciancamerla Valter Eusebi Mirko Ballerini

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>