A Fratte Rosa è partita la rassegna di turismo esperienziale Genius Loci

di 

24 maggio 2013

FRATTE ROSA – Al suo debutto, Genius Loci festeggia un primo successo. La rassegna, partita questa mattina da Fratte Rosa, ha registrato un pieno consenso: tutte occupate le sedie nella grande navata del Convento Santa Vittoria da un pubblico per la gran parte composto da titolari di alberghi, B&B, agriturismi, aziende agricole, oltre ad associazioni culturali e di promozione turistica.

Silvano Straccini responsabile Sistema Museo non nasconde la sua soddisfazione: “Il successo di questo primo incontro ha superato le nostre aspettative. Il dato rilevante è che il 90% dei partecipanti è rimasto ad ascoltare tutti gli interventi, fino alla fine del convegno. Solo un paio d’anni fa non avremmo avuto la stessa platea. Questo ci dà la prova che qualcosa è cambiato: chi opera nel turismo ha capito l’importanza di essere aggiornati sul mercato e sulle strategie vincenti. Iniziative come Genius Loci vanno a intercettare proprio una simile esigenza informativa e formativa”.

Per l’architetto Daniele Luzi, direttore del GAL: “Il modello esperienziale – qui applicato al turismo – deve diventare una filosofia per tutto il sistema territoriale: dalla pubblica amministrazione alla sfera culturale, e così via. Non a caso il GAL Flaminia Cesano lo ha posto alla base del proprio piano di sviluppo locale.”

Anche per lui qualcosa è cambiato: “La gente è consapevole che oggi ci si deve dare da fare. Non si può più stare alla porta aspettando che passi un cliente. Si deve allargare il raggio d’offerta a tanti servizi collaterali e per farlo bisogna lavorare sodo soprattutto nei mesi di chiusura. Ad un albergatore che un giorno mi obiettava come il tema non sia nuovo, ho risposto che è ora giunto il momento di passare ai fatti: con Genius Loci vogliamo stimolare questo passaggio, dalla teoria alla pratica.”

Il calendario dei prossimi appuntamenti sarà preso disponibile online sul sito www.galflaminiacesano.it insieme a tutto il materiale informativo, con i documenti proiettati. Sul canale You Tube (Genius Loci) i video della mattinata e le interviste dei relatori. Per restare sempre aggiornati, sono attivi anche Facebook e Twitter.

Relatori e ospiti al Genius Loci Fratte Rosa

Relatori e ospiti al Genius Loci

La mattinata ha preso il via con i saluti del sindaco di Fratte Rosa, Alessandro Avaltroni, di Paride Prussiani per il GAL Flaminia Cesano, Alice Torcellini per Convento Santa Vittoria e Silvano Straccini di Sistema Museo.

Al tavolo dei relatori, un compagine di esperti e studiosi del ramo accademico: il Prof. Tonino Pencarelli e Fabio Forlani dell’Università di Urbino Carlo Bo, Simone Splendiani dell’Università di Perugia e l’imprenditore Andrea Dusi, amministratore delegato della società With Day leader nella commercializzazione di pacchetti turistici esperienziali.

Fra i temi dei prossimi appuntamenti: il decalogo dell’accoglienza, la ricettività sostenibile, la valorizzazione dei prodotti tipici, le filiere produttive locali, i centri commerciali naturali, l’importanza del web e dei social network, i contratti di rete nella promozione culturale, la valutazione della customer satisfaction, e tanti altri ancora.

Workshop, seminari e convegni proporranno di volta in volta testimonianze di imprenditori locali, casi di successo nazionale e visite guidate in aziende del territorio, con l’apporto di esperti e professionisti nei campi dell’economia e del marketing, della comunicazione, della gestione dei beni culturali e dell’enogastronomia.

Nato in seno al Piano di Sviluppo Locale (PSL) del GAL Flaminia Cesano, Genius Loci vanta la collaborazione scientifica della Facolta di Economia dell’Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>