Pesaro Photo Festival, si chiude con un record di iscrizioni a corsi e seminari

di 

27 maggio 2013

PESARO – La pioggia non ha fermato il popolo dei fotografi e dei fotoamatori. Anche oggi il Pesaro Photo Festival ha fatto il pieno di iscrizioni ai corsi e ha riempito le sale della kermesse pesarese dedicata alla fotografia, al video e al mondo dell’immagine. Un incremento rispetto all’edizione 2012 – nonostante come detto – l’inclemenza delle condizioni meteo – stimato attorno ad un 13% in più. Affollate anche tutte le nove mostre che hanno proposto scatti ed immagini d’autore. Un successo che ha ripagato lo sforzo di CNA Comunicazione e CNA di Pesaro e Urbino che ha organizzato per il sesto anno consecutivo la manifestazione.

Pesaro Photo Festival

Pesaro Photo Festival

Tanta gente al seminario di fotogiornalismo tenuto da Alberto Roveri, fotoreporter della rivista Panorama, autore dei più famosi scatti di cronaca italiana. Sala Laurana piena per apprendere non solo le tecniche, ma anche il punto di vista che muove un fotografo di cronaca. Non sono stati pochi quelli che poi hanno seguito il maestro anche nel pomeriggio durante una prova pratica. Ed ancora corsi video affollatissimi al Cinema Astra sulla professione di fotografo a marketing a cura di Luca Pianigiani, così come quelli sui segreti e le possibilità offerte da Photoshop a Palazzo Gradari. Salette piene anche per i workshop sull’uso delle luci e del colore a cura di Aproma store. Anche i corsi Starter per principanti sono andati esauriti. Uno su tutti ha fatto il pieno: quello sull’uso di Ipad, tablet e smartphone, nuovi modi di fare video e fotografie. Sono stati molti i visitatori anche alla esposizione di Canon (partner da tre anni del Pesaro Photo Festival), che ha proposto a Palazzo Gradari materiale video e fotografico di ultima generazione.

 

Ma oltre al popolo dei professionisti e dei fotoamatori c’erano tanti visitatori alle mostre. Seguitissima quella di Giovanni Gastel alla Sala Laurana di Palazzo Ducale. Gli scatti di “Rosso Gastel” hanno conquistato il pubblico del festival. Così come quelli di Pietro Baroni e della sua originalissima Milan Closets; 24 personaggi milanesi fotografati di fronte ai propri armadi. Scatti che hanno svelato con originalità personalità segreti e manie di gente comune e famosa. Molto apprezzata anche la Collettiva di fotografi CNA alla Galleria San Domenico che ha proposto i lavori di Andrea Nannini; Andreas Ikomonu; Vito Rizzi; Laura Sassi; Marco Sénsoli e Franco Simoncini. Con una grande kermesse inaugurata ieri al Centro Arti Visive Pescheria, “Caduta libera”, personale dell’artista pesarese Claudio Bartolucci; una videoinstallazione affascinante e sperimentale in collaborazione con XXXFuorifestival. Non è mancata gente nemmeno all’inaugurazione della mostra “The Breath of Water” di Susanna Majuri, in collaborazione con Macula allo Scalone Vanvitelliano così come a La Guerra giusta, scatti di bimbi malati di tumore a cura di Ugo Panella. Moltissimi i pesaresi ed i visitatori del festival alle mostre di Luca Toni e Leonardo Mattioli, i due fotoreporter pesaresi con i loro scatti su 13 anni di storia nella provincia. Soddisfatta Alessandra Benvenuti, responsabile di CNA Comunicazione “un’altra edizione di successo che conferma la bontà della formula della manifestazione rivolta a tutti e non solo ai professionisti”. Soddisfatto anche il direttore artistico Andrea Barchiesi. “Il festival è cresciuto sia dal punto di vista quantitativo (con l’offerta di tanti corsi) che dal punto di vista qualitativo (tante le mostre di livello)”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>