Roma nun fa la stupida… a Trigoria arrivano in prova Ridolfi e Torelli. E la Vis oggi parla con Cremona e Paoli

di 

27 maggio 2013

PESARO – Giacomo Ridolfi e Alberto Torelli domani saranno a Trigoria per un provino lungo 4 giorni. Si alleneranno con i giallorossi, con sedute congiunte, con prima squadra e Primavera. Una grande occasione per i due gioielli vissini che, lo ricordiamo, nell’ultima stagione sono risultati essere rispettivamente i due migliori centrocampisti under dell’intera Serie D. Ridolfi, classe ’94, ex fantasista convertito a regista a tutto campo, già capitano della Rappresentativa di Serie D all’ultimo torneo di Viareggio, ha chiuso l’anno ai playoff con 32 presenze, un solo gol (ma pazzesco: quello segnato nel derby con la Samb dopo aver dribblato 4 giocatori) e una media voto di 6,44. Torelli, classe ’95, classico centrocampista di inserimento, paragonabile per movimenti a Marchisio, già capitano della Nazionale U17 e nel gruppo che ha partecipato al Torneo di Viareggio con la Rappresentativa di Serie D, ha invece totalizzato 29 presenze (tutte da titolare) e tre gol (l’ultimo nella semifinale playoff al Termoli di mister Giacomarro).

Per lui i provini lunghi non sono una novità: l’estate scorsa, insieme all’altro pesarese Giorgio Vagnini, era stato una settimana a Manchester per provare con il City di Roberto Mancini al fianco di Aguero, Tevez e compagnia. Ora, la Roma. Anche se nel momento forse più sbagliato: dopo aver perso la Coppa Italia e senza aver definito chi sarà la guida tecnica della prossima stagione. Per loro si spera nella lungimiranza di Bruno Conti e De Rossi senior. Ovviamente, considerando che i due vissini provengono dalla D, in ogni caso, è facile immaginare che nella migliore delle ipotesi si apriranno le porte di un passaggio intermedio: un prestito in B o C, magari a Pescara o Lanciano. L’anno scorso i due erano finiti nel mirino dell’Atalanta e che a gennaio erano stati ad un passo dal trasferimento allo Spezia. Ridolfi si può liberare a parametro per 90 mila euro (in A), per Torellino invece il prezzo lo decide la Vis Pesaro. Per i due, assistiti dall’avvocato Di Campli, già agente di Marco Verratti, un’occasione speciale a coronamento di una stagione, grazie alla Vis, praticamente perfetta.

Intanto, oggi, la società pesarese inizierà a ricevere i giocatori per impostare la prossima stagione: attesi gli incontri con Cremona, bomber stagionale biancorosso con 13 reti, e capitan Paoli (corteggiato dall’Ancona, nella foto in primo piano con Ridolfi durante il backstage del Galà dello Sport).

 

QUI MACERATESE, CIAO CIAO MELCHIORRI

Melchiorri, il top-player della D, è sul punto di lasciare la Maceratese per accettare una proposta proveniente dalla Serie B. Non solo: si prospetta una estate di lavoro per il ds Cicchi che dovrà fare a meno di Luisi, che smetterà, e Carfagna che ha fatto già sapere di volersi avvicinare a casa per motivi di lavoro. Sul piede di partenza anche il portierino Marani, anche lui seguito dall’avvocato Di Campli, e in odore di Serie B (Lanciano?). In entrata fanno gola Siclari del San Cesareo, e l’attaccante pesarese Stefanelli finito in doppia cifra nell’ultima stagione con la Jesina.

QUI MATELICA

Mister Fabio Carucci è stato confermato alla guida del Matelica. Il presidente Mauro Canil ha in mente almeno 5 colpi di spessore per rendere da subito competitiva una squadra che ha stravinto l’Eccellenza.

QUI FANO

Per il Fano è iniziata una lotta contro il tempo: l’iscrizione in serie D, che scade il 12 luglio. Anche se nessuno crede, in fondo, che patron Gabellini alla fine possa lasciare sulla strada l’Alma e in dubbio che si cerchino nuovi soci per ampliare le possibilità d’investimento e alleggerire il peso degli investimenti sullo stesso Gabellini. Anche per questo il presidente granata nei giorni scorsi ha incontrato il sindaco di Fano Stefano Aguzzi e l’assessore allo sport Simone Antognozzi.

QUI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>