I Ranocchi Angels pronti al volo dei playoff

di 

30 maggio 2013

Angels Ranocchi in azione. Foto Danilo Billi

Angels Ranocchi in azione. Foto Danilo Billi

PESARO – Domenica 2 giugno cominciano i playoff tanto attesi per i Ranocchi Angels. La squadra pesarese, che se li è guadagnati con una regular season ai limiti della perfezione (7 vittorie, 1 sola sconfitta) sfiderà agli ottavi di finale i Muli di Trieste.

Si gioca alle ore 16 al camposcuola di via Respighi, dunque gli Angels contano di avere un buon fattore campo per questa sfida che, se vinta, li spingerebbe poi ai quarti contro i Guelfi Firenze, la squadra che ha chiuso al primo posto proprio il girone di cui facevano parte i pesaresi.

“Rispetto all’andamento dello scorso anno, raggiungere i playoff è stato veramente un gran bel traguardo, ma ora non dobbiamo essere appagati da questo – avverte Alessandro Angeloni, veterano della squadra pesarese – Questa è l’opportunità di conquistare ulteriori soddisfazioni, che poi ricorderemo per sempre: tra tanti anni magari non ricorderemo di aver fatto i playoff nel 2013, ma se andiamo in finale o vinciamo il tricolore, allora non lo dimenticheremo mai”.

Una settimana resa speciale dall’invito che i Ranocchi hanno ricevuto dal Panathlon di Fano, mercoledì sera: “E’ stato gratificante perché queste persone sono veramente appassionate di tutti gli sport e credo che i loro complimenti al nostro genuino entusiasmo non siano stati di circostanza” racconta ancora Angeloni. Che ora spinge i più giovani verso l’impresa: “L’inesperienza può essere un limite, ma la voglia di chi non ha mai calcato questi palcoscenici può sopperire a questo. Anche se siamo bravi nelle rimonte, dobbiamo aggredire subito la partita: qui, se perdi, non ce n’è un’altra…”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>