Montreaux Volley Masters, l’Italia travolge la Germania

di 

31 maggio 2013

ITALIA – GERMANIA 3-0
ITALIA: Bianchini 1, Barcellini ne, De Gennaro (L), Signorile 4 (4 ace), Caterina Bosetti 13 (12 muri, 2 ace), Chirichella  4 (1 ace), Caracuta ne, Tirozzi 5 (1 ace), Diouf 14  (1 muro, 2 ace), Bertone 1, Folie 9 (3 muri), Gennari 3. All. Mencarelli
GERMANIA: Dürr (L), Hanke, Brandt, Geerties, Poll 3, Kauffeldt 7, Keil ne, Matthes 7, Hippe 10, Möllers 2, Schaus 3, Engelhardt ne. All. Giovanni Guidetti
PARZIALI: 25-11; 27-25; 25-20 in 82 minuti
STATISTICHE DI SQUADRA: Italia: 38 attacchi vincenti, 6 muri, 10 servizi vincenti. Germania: 22 attacchi vincenti, 4 muri, 6 servizi vincenti

 

 

Tirozzi in ricezione (Montreux Volley Masters)

Tirozzi in ricezione (Montreux Volley Masters)

PESARO – Nella seconda giornata del Montreux Volley Masters, l’Italia ha superato la Germania in versione sperimentale. Entrambe le squadre sono inserite nella Poule B che comprende anche Giappone e Repubblica Dominicana.

Una partita a senso unico, con le azzurre che hanno chiuso il primo set in un lampo e si sono ripetute all’inizio del secondo (13-4), prima di subire la rimonta di Hippe e compagne (21-19), che si sono arrese 27-25. A dispetto del 25-20 finale, il terzo set è assai combattuto. L’Italia lo chiude grazie alla buona vena di Diouf e Caterina Bosetti.

Particolare curioso, l’Italia ha messo a segno più servizi vincenti che muri e alla resa dei conti il vero Mvp azzurro sono stati gli errori tedeschi: 23. Praticamente un set in omaggio. Contraccambiato, visto che Tirozzi e compagne hanno totalizzato 24 errori. Particolari che confermano non si è trattato di una sfida indimenticabile.

Negli altri incontri, facili successi per la Cina (3-0)  sulla Svizzera  (25-22; 25-17; 25-18) in 77 minuti (migliore realizzatrice Zhu con 18 punti) e per il Brasile di Ze Roberto (3-0) sulla Russia (25-14; 25-20; 25-23) in 78 minuti (migliore realizzatrice brasiliana Priscila Daroit con 17; 11 per la russa Isaeva).

Il programma di venerdì: Russia – Svizzera (ore 16,30); Italia – Repubblica Dominicana (ore 18,30); Germania – Giappone (ore 21).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>