In difesa dell’Ospedale di Fossombrone, 500 cittadini dicono sì in poche ore

di 

3 giugno 2013

Marco Bartoli*

 

 

FOSSOMBRONE – Oltre 500 cittadini, in appena 36 ore, hanno appoggiato l’iniziativa lanciata alla manifestazione di sabato 1° giugno u.s. in difesa dell’ospedale di Fossombrone ed hanno sottoscritto l’istanza ai sindaci di Fossombrone, Montefelcino, Sant’Ippolito, Serrungarina, Isola del Piano, di attivarsi, ricorrendo i presupposti di cui ai commi 4,5,6 dell’Art. 50 del T.U.EE.LL. D.L.vo 267/2000, al fine di garantire il funzionamento continuativo, nell’arco delle 24 ore dei giorni feriali e nei festivi, del laboratorio analisi interno alla Struttura Ospedaliera di Fossombrone.

 

L’iniziativa ha visto la partecipazione e la collaborazione di tutte le organizzazioni e i comitati che si stanno adoperando per il mantenimento dell’Ospedale di Fossombrone.

 

L’istanza è stata depositato nella mattinata di oggi presso ciascuno dei Comuni in indirizzo, i cui Sindaci o delegati hanno partecipato alla riunione tenutasi sabato u.s. presso il Comune di Fossombrone con i Comitantirete, i rappresentanti del Coordinamento La salute ci riguarda, il Comitato a difesa dei diritti di Fossombrone.

 

Lo straordinario successo di partecipazione dimostra, ancora una volta, la grande attenzione che l’argomento riscuote fra la popolazione e la palpabile preoccupazione che lo smantellamento dei servizi sanitari desta nei cittadini.

 

 

*COMITATO A DIFESA DEI DIRITTI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>