Mari e Monti: tra la Baia e il San Bartolo il connubio uomo-cane-natura

di 

6 giugno 2013


Programma Mare e Monti
PESARO – Si chiama Mari e Monti ed è un evento cinofilo che richiamerà, nella suggestiva cornice di Baia Flaminia e del parco San Bartolo, centinaia di persone e decine di cani di razza Alaskan Malamute. L’intento, come spiegato in conferenza stampa, è quello di dar vita a un’occasione di confronto e incontro tra proprietari, allevatori e appassionati della razza desiderosi di condividere esperienze esplorative nel paesaggio naturalistico che fa da sfondo. La particolarità paesaggistica del luogo, com’è facile intuire, ha fatto da genesi al titolo dell’evento – Mare e Monti – già ampiamente pubblicizzato sul web e nell’ambito dell’editoria cinofila.

Organizza il Se.R.A.M. – C.I.R.N.. Nel programma, visibile ingrandendo la foto in alto a sinistra, 
si è voluto dare centralità e importanza al rapporto uomo-cane-natura, connubio inscindibile di ogni attività che sarà svolta.

 

 

 

 

Un commento to “Mari e Monti: tra la Baia e il San Bartolo il connubio uomo-cane-natura”

  1. freddy webster scrive:

    Fermo restando che una bella iniziativa….però…ci sono dei però, che soltanto la poca conoscenza del parco da parti di chi ha voluto organizzare l’evento, mi fa dire. Possibile che gli organizzatori, non abbiano minimamente pensato con la camminata di 9 Km con i cani appresso ..non vadano a disturbare cuccioli di Capriolo, fagiani, e diversi tipi di fauna? Anche io possiedo dei cani ne ho avuti sin da piccoli, ma questo mi avrebbe fatto riflettere sull’iniziativa che non considera la normale istintività del cane. “”In giugno ci sono ancora giovanissimi di capriolo, lepre e fagiano, che non potranno che essere danneggiati dal passaggio dei cani. I cani in natura fanno il “loro dovere” e seguono il loro istinto. Fiutano la selvaggina, l’inseguono e la danneggiano sino a farla morire in alcuni casi.”” aggiungo io se lasciati liberi senza guinzaglio. Magari sono molto addestrati…ma non riesco a vedere in tutta onesta, decine di persone con i loro cani, camminare al guinzaglio nel parco senza che questi non abbaino e facciano baccano non dissimile da una grande battuta da caccia d’altri tempi. poi la cosa dubito che sia a norma di legge…dovrebbe che io mi ricordi essere anche vietato. Si potrebbe anche correre il rischio che la Forestale faccia pagare a tutti una sanzione amministrativa. Con questo post..non volevo certo offendere nessuno….ma solo far riflettere su cose che probabilmente gli organizzatori non hanno riflettuto. Il parco e di tutti..ma sopratutto ed in primis degli animali che ci sopravvivono.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>