“Politica e Istituzioni nell’Italia che cambia”: tanta gente a palazzo Gradari per il dibattito tra Ricci e la neodeputata Boschi

di 

8 giugno 2013

PESARO – Tanta partecipazione e tante speranze per il futuro della politica nella bella serata di ieri a Pesaro per l’incontro tra Maria Elena Boschi, giovane neodeputata vicina a Renzi, Matteo Ricci, presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, e un pungente Rudy F. Calvo, giovane giornalista di Europa, sul tema “Politica e Istituzioni nell’Italia che cambia” e con la presenza di numerosi amministratori locali.

Sul palco si dibatte di politica

Sul palco si dibatte di politica

Nel cortile di palazzo Gradari, l’Associazione Costruiamo Adesso ha aperto nuovi orizzonti alla partecipazione nel nostro territorio: ne sono emerse due visioni uguali, ma distinte, simili, ma diverse. Boschi e Ricci – fa sapere Alessandra Nencioni – hanno discusso, cercato e anche trovato punti di forza comuni sollecitati da Calvo e da qualche domanda dal pubblico.

Partendo dalla scelta per Bersani alle primarie e dagli errori fatti nella campagna elettorale, Ricci ha riconosciuto che “il rinnovamento nella continuità” non è stato sufficiente, occorre il coraggio di un cambiamento vero per dare una risposta al futuro del Paese. Il Pd può e deve fare la sua parte, purché sappia superare le correnti che non rappresentano nessuno e ripartire dai territori, dove il partito è riconoscibile e “ci mette la faccia” nell’affrontare i problemi di tutti i giorni. In giro vede tanta voglia di restaurazione e invece il Congresso dovrà essere aperto e garantire la più ampia partecipazione, affinché ne esca un partito veramente rinnovato, più credibile e in grado di offrire speranza alle giovani generazioni e per fare questo il candidato migliore è Matteo Renzi.

Maria Elena Boschi ha ricordato che le azioni auspicate da Ricci erano già presenti nel programma Renzi per le primarie e, incalzata da Calvo, non ha fatto trapelare le azioni future di Matteo Renzi, ma ha sottinteso che l’impegno ci sarà e sarà rivolto a chi nei territori è

“Politica e Istituzioni nell’Italia che cambia”“Politica e Istituzioni nell’Italia che cambia”

Tanta gente a palazzo Gradari

“sulla frontiera tutti i giorni” e sa dare il senso di una visione di futuro. Ha anche auspicato un partito aperto e inclusivo, capace di allargarsi superando le etichette e le definizioni, anche quelle delle ultime primarie; soprattutto un partito che abbia il coraggio delle riforme e che sappia declinare in concreto cosa vuol dire oggi essere di sinistra nel sociale, nel lavoro, nella cultura e nell’ambiente.

L’associazione Costruiamo Adesso prosegue il proprio impegno nel perseguire il confronto e l’inclusione venerdì 21 giugno alle 18, sempre a Palazzo Gradari, con il dibattito tra Simona Bonafè e Francesca Puglisi sul tema “La cultura: una nuova visione per il paese”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>