Beach Soccer, Viareggio amara per l’Alma Juventus Fano

di 

10 giugno 2013

FANO – Delusione per l’epilogo della sfida d’esordio col Mare di Roma e rammarico per non aver saputo opporre maggiore resistenza alla corazzata Samb. Sono questi i sentimenti compagni di viaggio dell’Alma Juventus Fano di ritorno dalla prima tappa del decimo campionato di serie A di beach soccer, il quinto per il club del presidente Giampiero Patrignani e del direttore sportivo Max Barbadoro, svoltasi sabato e domenica sul rinomato litorale di Viareggio. Il calendario opponeva alla formazione di Pietro Urbinelli due avversarie particolarmente ambiziose che si affidano entrambe al talento ed alla esperienza dei loro giocatori portoghesi, tre per parte e tutti nel giro della propria nazionale.

Nel primo confronto però i fanesi, griffati quest’anno Naver Montaggi e Chef Fish House Fano, sono andati davvero ad un passo dall’impresa mettendo sotto per due dei tre tempi i rivali capitolini. La doppietta del solito sfavillante Davide Zandri e la splendida rete in tuffo di testa del debuttante Andrea Arceci su eccellente assist volante di Alberto Rondina hanno infatti illuso l’AJF, ancora priva del suo bomber Simone Donini, riagguantata nell’ultima frazione dal 3-1 al 3-3 dal gol d’opportunismo della stella lusitana Jordan Santos e dal rigore di Alessandro Sabatino. A decidere il palpitante duello nel supplementare è stata una magia dello stesso fuoriclasse portoghese, nella circostanza favorito anche da un fortunoso rimpallo sulla sabbia e un attimo prima graziato dagli arbitri per un bruttissimo intervento sugli sviluppi di un corner ai danni di Davide Zandri e Andrea Arceci. Tanti i complimenti ricevuti, ma le pacche sulle spalle non danno punti e l’amarezza per la ghiotta occasione gettata al vento ha forse inciso sul morale di Denis Vescioli e soci nell’atteso derby del giorno successivo con la Sambenedettese disputato sotto una pioggia battente. Contro i rossoblu, freschi vincitori dell’edizione 2013 della Coppa Italia e reduci anche dalla prestigiosa partecipazione alla Champions League, i beachers fanesi hanno purtroppo retto giusto per metà del primo tempo finendo poi pesantemente travolti dai cugini rivieraschi trascinati dal trio portoghese Nuno Tavares-Bruno Novo-Lucio Do Carmo e forti anche della presenza di due navigati elementi del beach soccer italiano come i nazionali azzurri Franco Palma e Beppe Soria. Si poteva comunque fare meglio ed è questo il cruccio in casa AJF, dove adesso ci si prepara con scrupolo per la prossima uscita in programma domenica 30 giugno a Lignano Sabbiadoro contro il temibilissimo Viareggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>