Yu-Gi-Oh!, che passione: 594 partecipanti alla Fiera di Pesaro

di 

12 giugno 2013

 Yu-Gi-Oh! che passione

Yu-Gi-Oh! che passione

PESARO – Si è concluso il Nazionale 2013 di Yu-Gi-Oh! nella splendida e funzionale fiera di Pesaro. Anche quest’anno si è confermato il talento di Stefano Lenti, risultato vincitore dopo 10 turni di svizzera e TOP 64. I complimenti vanno, oltre che a Lenti, a tutti i giocatori del TOP8: Lorenzo Santoni, Andrea Zenari, Davide Romano, Niccolò Mazzoleni, Denis Beqiri, Andrea Salvarezza e Stefano Zoppini.

Un ringraziamento a tutti i 594 partecipanti che hanno preso parte a questo bel weekend.

A carte ferme (è il caso di dirlo) non possiamo non notare il forte incremento di presenze rispetto al 2012 (da 509 a ben 594), segnale che gli appassionati del gioco sono tanti e fortemente motivati a duellare in contesti più competitivi rispetto allo store locale.

La natura competitiva dell’evento ha naturalmente selezionato i giocatori di età compresa tra i 14 e i 25 anni, più indipendenti e disposti a muoversi rispetto ai più piccoli.

Le regioni più rappresentative sono al solito l’Emilia Romagna, la Toscana, la Lombardia, il Lazio.

Il metagame dei mazzi ha sottolineato scelte conservative da parte dei giocatori, che hanno preferito puntare su un playset stabile, fortemente testato e soprattutto competitivo, relegando i deck “for fun” ai side event e agli scontri fuori torneo.

Un ringraziamento agli organizzatori, che hanno gestito l’evento in modo impeccabile e sempre all’insegna del divertimento e fair play.

Degni di nota anche i side event del day2, eventi molto più improntati sul divertimento rispetto al nazionale e soprattutto ricchi di fantastici premi (primo su tutti l’iPad Challenge).

Yu-Gi-Oh!: ben 594 partecipanti

Yu-Gi-Oh!: ben 594 partecipanti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>