Centrale Fotografia, appassionati da tutta Italia per il primo lustro di attività

di 

13 giugno 2013

FANO – Lo scorso fine settimana a Fano (PU), l’immagine fotografica è tornata ad essere protagonista con la V edizione di Centrale Fotografia, La rassegna annuale di eventi a tema sulla fotografia e l’arte contemporanea, a cura di Luca Panaro e Marcello Sparaventi. La
rassegna è stata organizzata dall’Associazione Culturale Centrale Fotografia, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del
Comune di Fano, Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, con la compartecipazione del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa delle
Marche e con il contributo di Caffe’ Centrale, Omnia Comunicazione, Hotel de La Ville e Ristorante la Liscia Da Ori. Quest’anno Centrale
Fotografia ha festeggiato il suo primo ”lustro”, cioè cinque anni di intensa attività all’insegna dell’immagine di ricerca, analizzata nelle sue mille sfaccettature, con un programma di carattere nazionale, grazie alla presenza degli ospiti d’onore, due affermati artisti contemporanei: Andrea Galvani e Paola De Pietri, i quali con le loro immagini e il racconto delle loro esperienze fin dagli esordi hanno reso partecipe il numeroso pubblico cercando di semplificare le argomentazioni del loro lavoro.

La prima serata è iniziata con la conferenza di Luca Panaro “II libro come opera”, nella quale il direttore artistico della rassegna ha illustrato il tema  annuale, ovvero la produzione dell’editoria indipendente e i libri fotografici d’artista; poi si sono inaugurate le mostre personali e presentato i rispettivi libri: Jacopo Benassi “My Posters” (a cura di Editrice Quinlan), Giuseppe De Mattia “Strada Maggiore 49” (a cura di Danilo Montanari Editore), NASTYNASTY© “ordinary 90′s playgame” (a cura di blisterZine), Matilde Soligno con “Reaching The Distance” (a cura di Vênus et Milö); mostre  che resteranno aperte fino al 30 giugno tutti i giorni dalle 19.00 alle 24.00. Interessante la presenza del laboratorio edizioni istantanee “Tipografia Testamento”, dello spazio “HF distribuzione” e “FRUIT self-publishing exhibition”. La rassegna riserva anche una particolare attenzione per il tessuto sociale della città, infatti è stato presentato il futuro progetto didattico a cura di Centrale Fotografia, il “Corso di fotografia a Fano, Tra città e campagna”, che si svolgerà i prossimi ottobre/novembre, in collaborazione con il Liceo Artistico Adolfo Apolloni di Fano e la “Scuola di Paesaggio-Roberto Signorini”.

Quelli di Centrale Fotografia alla Rocca Malatestiana per la quinta edizione della rassegna

Quelli di Centrale Fotografia alla Rocca Malatestiana per la quinta edizione della rassegna. FOTO Luciano Serafini

Enorme successo anche per l’naugurazione della mostra alla Chiesa di San Michele all’Arco d’Augusto, “Le fotografie che vivono nei libri, Paolo Talevi 1977-1981” dedicata al fotografo fanese, composta da immagini pubblicate nei libri delle Edizioni Nuove Carte: Piazza delle erbe (1977), Noi che siamo uomini ancora gustosi (1978), A sera una schiera di netturbini ramazza il viale (1981); mostra a cura di Marcello Sparaventi, con la collaborazione di Tim Cooper e Marco Ferri, resterà aperta fino al 16 giugno tutti i giorni dalle 17.30 alle 19.30. L’intento della manifestazione fanese raggiunto, era quello di rinnovare di rinnovare la cultura della fotografia nelle Marche e fare una radiografia dell’attuale panorama artistico italiano, attraverso incontri con gli autori, mostre, conferenze, tavole rotonde, eventi collaterali, momenti di riflessione sulla fotografia e l’arte contemporanea. Negli anni precedenti la rassegna ha ricordato la Scuola Fotografica Marchigiana: Mario Giacomelli, Giuseppe Cavalli e Luigi Crocenzi (2009), in seguito ha ospitato importanti artisti come Franco Vaccari e Olivo Barbieri (2010), Mario Cresci e Paola Di Bello (2011), Alessandra Spranzi e Paolo Ventura (2012). Gli organizzatori con entusiasmo annunciano la prossima edizione dal 6 al 8 giugno 2014, con tanti ospiti di rilievo internazionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>