Dietrofront: Ambrosini parlerà a Milano, annullata la conferenza di Pesaro

di 

13 giugno 2013

PESARO – Mezzogiorno di fuoco. Ma non più a Pesaro. Massimo Ambrosini aveva per domani all’Excelsior di Pesaro il luogo ideale per raccontarsi e raccontare il suo divorzio dal Milan dopo 18 anni di onorato servizio. Invece, poche ora fa, il ripensamento forse dettato dal pepe con cui è stato condito il dopo: non un divorzio consensuale ma una decisione del Milan che non ha rinnovato il contratto al 36enne pesarese cresciuto sul campo dell’Adriatico e poi capace di vincere scudetti e Champions League, di indossare la fascia di capitano che era di Paolo Maldini, di diventare per tutti un esempio di chi lotta e suda per una sola maglia.

La conferenza stampa si terrà a Milano.

Ci sarà da chiarire le cause e i modi di un divorzio arrivato forse non all’improvviso ma sicuramente in maniera non proprio signorile, considerando la storia milanista di Ambrosini. L’addio, lo ricordiamo, è stato dato da Galiani durante una crociera, quando invece il capitano avrebbe meritato quantomeno il saluto dei propri tifosi, un giro di campo a fine partita, insomma ben altra testimonianza di stima invece di essere salutato con poche parole di circostanza.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>