Sartini (Confesercenti): “Potenziare il trasporto ferroviario per aiutare il turismo”

di 

13 giugno 2013

PESARO – “Siamo d’accordo con il presidente dell’Associazione Valmetauro Carlo Bellagamba sulla necessità di potenziare il trasporto ferroviario per lo sviluppo turistico del territorio”. Così Ilva Sartini direttore Confesercenti di Fano e delle Marche entra nel dibattito che si è acceso in questi giorni sulla mancata fermata dei Frecciarossa a Fano: “Il progetto avviato da Assoturismo Confesercenti Marche con Trenitalia, che lo steso Bellagamba cita ad esempio –aggiunge Sartini- e grazie al quale per tutta l’estate i Frecciabianca in transito sulla linea Adriatica faranno sosta anche a Senigallia, è una conferma del nostro impegno in tal senso. Tra l’altro, l’accordo si avvale della partecipazione diretta degli albergatori che, per agevolare l’uso del treno e favorire i turisti, si sono impegnati a rimborsare il biglietto ferroviario agli ospiti delle loro strutture.

“Si tratta di un progetto sperimentale –continua Sartini- che abbiamo ritenuto di avviare in una città come Senigallia particolarmente strutturata da un punto di vista turistico e dalla quale auspichiamo, quindi, di avere buoni riscontri. A fine stagione, infatti, dovremo fare il punto: se i risultati saranno positivi, potremo lavorare per coinvolgere, il prossimo anno, anche altre località della Marche, compresa Fano. In questa sperimentazione su Senigallia abbiamo avuto il sostegno pieno dell’Amministrazione Comunale, per altro fortemente impegnata con le manifestazioni estive a mantenere e ad aumentare la sua visibilità come città vocata al turismo”.

 

Sulla questione dei Frecciarossa, Sartini aggiunge: “Di eventuali fermate intermedie tra Pesaro e Ancona e della loro successiva cancellazione abbiamo avuto soltanto notizie dalla stampa. Le fermate di questo importante treno veloce anche sulla nostra costa, possono sicuramente rappresentare un aiuto per il comparto dell’accoglienza e anche un potenziamento dell’uso del treno, che a livello di incoming turistico rappresenta soltanto il 9%. Ottenere, però, la sosta dei Frecciarossa a Fano, ma anche a Senigallia, è un obiettivo che va al di sopra delle nostre possibilità: serve una coralità di intenti da parte delle istituzioni, Regione, Provincia e Comuni. Invitiamo gli Amministratori ad attivarsi con i vertici di Trenitalia per impostare un progetto in tal senso. Noi siamo pronti a dare il nostro appoggio”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>