Carpegna, una bandiera trasparente che sventolerà a livello nazionale

di 

27 giugno 2013

CARPEGNA – Montagna, turismo invernale, turismo estivo e aria di qualità. Queste le peculiarità che contraddistinguono una località montana.

Carpegna, che ogni hanno sfiora, di media le 100mila presenze turistich, ha deciso di sfruttare a pieno queste risorse.

Meta per gli amanti dello sci e dello snow-board, forse non è il luogo ideale per un avventuroso “fuoripista” anche se la località di Carpegna ha recentemente rinnovato gli impianti invernali, ma consapevole di non essere particolarmente competitiva con le località ad alta quota ha deciso, con consapevolezza di puntare sul turismo che è più proficuo: la montagna in estate. È proprio d’estate che si registra il tutto esaurito.

Francioni e Pasquini davanti il municipio di Carpegna

Francioni e Pasquini davanti il municipio di Carpegna

Da sempre punto di riferinto per tutte quelle persone affette da disturbi alla respirazione grazie alle eccellenti caratteristiche dell’aria: pulita, non inquinata, pura.

Nel 2011 è stata conferita al Comune di Carpegna la “Bandiera Trasparente” in qualità di Ente Locale promotore per il monitoraggio della qualità e purezza dell’aria. Nel 2013 questo riconoscimento diventa concreto e mira, per ammissione del presidente Ricci, a diventare riconoscimento a carattere nazionale. Dopo i monitoraggi dell’ARPAM Marche, dell’Università degli studi di Urbino, del Servizio Ambientale della provincia e di Asur Merche Area Vasta nº1. Viene assegnata a Carpegna la prima Bandiera Trasparente D’italia, un vessillo installato in Piazza Conti e realizzato da FIAMM ITALIA s.p.a., come valore aggiunro e a garanzia della qualità dell’oro trasparente: l’ossigeno più puro.

Presenti alla cerimonia il sindaco di Carpegna: Angelo Francioni, Vittoriano Solazzi Presidente del Consiglio Regionale, Matteo Ricci Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Renato Claudio Minordi assessore provinciale al turismo, Vittorio Livi amministratore di FIAMM Italia s.p.a. e Luca Pasquini Assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura del Comune.

“Questa idea mi è venuta quando, in una riunione con i sindaci dell’entroterra la sindaca di Borgo Pace disse: ..e non venite a dirci che abbiamo l’aria buona! Da qui l’idea, visto che anche io da bambino venivo qua per la pertosse. È un’idea che vogliamo esportare, non siamo gelosi, altre realtà nazionali mi hanno contattato” Queste sono state le parole di Matteo Ricci.

Vittorio Livi, creatore dell’installazione in vetro curvato, acciaio e led, dice:” ha impiegato circa un anno questa opera per vedere la luce, volevo qualcosa dove l’aria scivolasse e nonla intaccasse. Forse una copia di questa opera verra impiantata nella vetta di Ground Zero a Manhattan.”

Dopo la cerimonia ci si è spostati alla Cantoniera di Carpegna, a più di 1000 metri dal livello del mare, dove è stato inaugurato “Carpegna Park Avventura”, nuovo ed unico parco avventura dedicato allo sport e al divertimento di bambini ed adulti del territorio. “L’idea è nata da sei soci” come spiega Guerrino Ricci, presidente pro-tempore del parco “un posto unico dove respirare l’aria buona e divertirsi, guadagnando notevolmente in salute e buon umore. Le autolinee Salvadori hanno adibito un apposito carrello alle corriere di linea per il trasporto di biciclette e mountain bike, che partendo dalla costa raccoglierà i ciclisti e il loro mezzo green per portarli in questo paradiso, all’interno del cerreto più vasto d’Europa. Aperto tutti i giorni, dalla scorsa domenica, con più di una decina di istruttori giovani e qualificati che affiancheranno e assisteranno i nostri ospiti nei differenti percorsi”.

 

Francesco Pierucci

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>