“Il volley non è il calcio, ma non possiamo che questo sport finisca”

di 

27 giugno 2013

Stefano Magi*

Basta! abbiamo capito che il volley specialmente femminile non è il calcio!
Basta! abbiamo capito che il volley specialmente femminile non è il basket!
Basta! il volley specialmente femminile se non ha i soldi, che chiuda!
Basta! se non ci sono sponsor per far proseguire l’attività della robursport, chiudiamola!
ma………

Cosa si racconterà a quelle due persone che da oltre dieci anni spendono fior di quattrini per mantenere questa favola pesarese?
Cosa si racconterà a quelle circa duemila famiglie (genitori, parenti e affini) che seguono le loro figlie, nipoti nei palazzetti e palestre pesaresi e della provincia?
Cosa si racconterà a quelle circa seicento giovani (fra uno, due, tre, quattro o cinque anni maggiorenni con diritto di voto) che si troveranno in mezzo a una strada a giocare a campanone?
ma…….

Cerchiamo ognuno di noi, di far qualcosa, presto, per evitare la fine di uno sport di squadra, demce da fè!

*Tifoso di volley

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>