A San Costanzo “Il sogno del partigiano Sam”

di 

3 luglio 2013

SAN COSTANZO – Giovedì 4 luglio, alle 21.15, alla biblioteca comunale di San Costanzo presso Palazzo Cassi, per il ciclo “Cinema & Libri” verrà proiettato il documentario “Il sogno del partigiano Sam” che ricostruisce la vita di Samuele Panichi, avventuroso personaggio che fu tra i protagonisti della lotta partigiana contro il nazifascismo sull’Appennino umbro-marchigiano.

Il sogno del partigiano SamIl film, diretto da Gianfranco Boiani, è basato sul lavoro di ricerca storica curato da Giorgio Bianconi (che firma la sceneggiatura). La produzione è del Circolo Culturale Eidos nell’ambito del progetto “Biografie della memoria” promosso da Regione Marche con la Biblioteca-Archivio “V. Bobbato”.

La proiezione sarà introdotta dagli autori Gianfranco Boiani e Giorgio Bianconi.

Samuele Panichi formò, insieme all’avvocato Terradura (padre della celebre partigiana Walkiria Terradura), la “Banda Panichi”, una delle prime formazioni partigiane delle Marche dalla quale nacque la “V Brigata Garibaldi Pesaro”. Panichi, pacifista e antimilitarista, emigrò in America nel 1907, dove lavorò minatore in Pennsylvania. Qui diventò esponente del movimento sindacale americano, l’Industrial Workers of the World, e quindi venne messo sotto osservazione dalla polizia come socialista e “agitator and organizer of the IWW”.

Nel 1920 fu tra i promotori della campagna di solidarietà per Sacco e Vanzetti; amico di Nicola Sacco, venne lui stesso arrestato ma riuscì a fuggire clandestinamente e tornare in Italia.

Il suo antifascismo e la sua umanità lo portarono a prodigarsi a favore di numerose famiglie ebree che salvò dalla deportazione cui erano destinate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>