Anche in provicia aperta la raccolta firme per 12 quesiti referendari

di 

4 luglio 2013

PESARO – Inizia anche nella nostra provincia la raccolta di firme per 12 quesiti referendari e per una proposta di legge per il testamento biologico e per l’eutanasia. E’ possibile firmare presso i segretari comunali dei principali comuni della provincia di Pesaro e Urbino.

Nella città di Pesaro si può firmare presso:

  • Segreteria Generale – Piazza del Popolo, 1 – tel. 0721387235–221 Orario: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13;
  • Sportello Informa&Servizi – Largo Mamiani, 11 – tel. 0721387400 Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13
  • Ufficio Elettorale – Via Don Minzoni, 3 – tel. 0721387376 dal lunedì al venerdì dalle 8,20 alle 12,30 – sabato dalle 9 alle 12.

L’associazione radicale “Cambiamo noi” organizza tavoli di raccolta firme in vari punti della città di Pesaro, Fano e Urbino.  A Pesaro ogni martedì di luglio ed agosto dalle ore 20,00 alle 22,00, sarà allestito un tavolo in via Branca all’altezza del San Domenico. Inoltre saranno allestiti tavoli, nel pomeriggio (dalle 17 alle 20) del giovedì presso il Centro Commerciale Ipercoop Miralfiore, sempre a Pesaro.  La campagna referendaria viene promossa perché siano i cittadini ad attivare le riforme e la democrazia, per un’Italia più libera, laica e civile.

Si raccolgono le firme  sui 12 referendum radicali:

  • Per abolire ogni forma di contributo e finanziamento dello Stato ai partiti;
  •  Per il divorzio breve. Per eliminare i tre anni (caso unico in Europa) di separazione obbligatoria prima di chiedere il divorzio, con conseguente ampio aggravio di costi;
  • Per abrogare la pena detentiva per tutte le violazioni di lieve entità in materia di droga;
  • Per una vera libertà di scelta per l’8×1000;
  •  Per abrogare parti importanti della legge Bossi-Fini. Come il reato di clandestinità, che criminalizza una condizione anziché una condotta. E per cancellare norme che costringono centinaia di migliaia di migranti al lavoro nero e alla microcriminalità;
  • Per la responsabilità civile dei magistrati;
  •  Per la separazione delle carriere, come chiedeva, inascoltato, ad esempio Falcone;
  • Per eliminare la custodia cautelare per il rischio di reiterazione nel caso di reati non gravi;
  • Per misure restrittive per il lavoro dei magistrati fuori ruolo;
  • Per l’abolizione dell’ergastolo.
  • Si raccoglieranno anche firme per una proposta di legge per il testamento biologico e per l’eutanasia.

Per eventuali chiarimenti scrivere a cambiamonoi.pesaro@gmail.com.

Il Coordinatore Provinciale
Ruggero Fabri

 

 

APPELLO DI SOSTEGNO E ADESIONE AI REFERENDUM RADICALI 2013

 

“Noi sottoscritti cittadini della provincia di Pesaro-Urbino, intendiamo aderire all’appello di sostegno a tutti o alcuni dei 12 referendum radicali  per testimoniare la volontà, il diritto costituzionale e democratico di conoscere e successivamente potersi esprimere sui contenuti referendari che mirano a dare risposte concrete a questioni sociali urgenti e riguardanti la giustizia giusta”.

PRIMI FIRMATARI:

Angelotti Umberto, consulente aziendale;
Biancani Andrea, assessore del comune di Pesaro;
Bramanti Ludovico, musicista;
Briganti Emilio Maria, detto Millo, pensionato;
Cecchini Riccardo, dirigente ASUR Zona Vasta n.1 – già consigliere comunale a Pesaro;
Cecchini Silvia, artigiano;
Donini Giorgio, docente di arte grafica;
Fabri Ruggero, sociologo cooperativa sociale Labirinto – già consigliere comunale a Pesaro;
Filippini Gabriele, architetto;
Giambartolomei Nazzario, dottore in psicologia clinica;
Levitskaja Tatjana, studentessa;
Loffreda Pierpaolo, docente di cinema e mass media;
Mazza Giulia, insegnante precaria;
Montagna Alessandra, art director;
Moroni Carmen, insegnante;
Palazzetti Claudia, architetto;
Pantanelli Giorgio, imprenditore;
Pantanelli Roberto, pubblicista – già consigliere comunale a Pesaro;
Parasecoli Giancarlo, assessore del comune di Pesaro;
Perlini Memè, regista;
Perugini Marco, consigliere comunale a Pesaro;
Pompucci Rodolfo, grafico pubblicitario;
Riboli Davide;
Rocchi Marco, professore associato di statistica medica – Università di Urbino;
Rondina Carlo, tecnico software;
Rossi Davide, vice presidente provincia di Pesaro-Urbino;
Sciocchetti Francesco, ingegnere;
Sciocchetti Franco, giornalista;
Serafini Guido, artigiano.

Per aderire all’appello inviare una mail al seguente indirizzo: cambiamonoi.pesaro@gmail.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>