Isola del Piano: dal 12 al 16 luglio alla “Fattoria della legalità” iniziative dedicate alla lotta alle mafie

di 

6 luglio 2013

ISOLA DEL PIANO – Si torna a parlare di Isola del Piano e delle sue numerose iniziative legate al tema della legalità. Divenuta ormai il simbolo di questa lotta, alla Fattoria della legalità, per quattro giorni (dal 12 al 15  luglio) si svolgeranno numerose manifestazioni dal titolo “Coltivare i frutti della legalità”.

Il primo appuntamento in programma è fissato venerdì 12 luglio alle ore 18, con la partecipazione di Vincenzo Macrì, Procuratore generale della Corte d’Appello di Ancona.  Un incontro pubblico al termine del quale ci sarà un concerto di gruppi rock giovanili.

Sabato 13 luglio, sempre alle 18, tavola rotonda dal titolo “Generazioni per la legalità. Pratiche ed esperienze di antimafia sociale”, alla quale interverranno  Ivan Pederetti (segretario nazionale Spi Cgil) Alessandro Cobianchi ( responsabile nazionale legalità democratica dell’Arci  nonché coordinatore nazionale della “Carovana antimafia”. Alle 22 verrà proiettato un documentario dal titolo “Memorie, passo dopo passo” del documentarista Federico Bernini che sarà presente, insieme a Stefano Carmacci dell’Arci Toscana e ai ragazzi della Rete studenti medi Pesaro Urbino.

Domenica 14 luglio, ore 18, il tema in discussione sarà “Ecomafie e rifiuti zero”, con Cristian Belluci e Massimo Piras del Coordinamento nazionale Campagna “Rifiuti zero”.  Al termine, proiezione del film “Biutuful cauntri” di Esmeralda Calabria, Andrea D’ambrosio e Peppe Ruggiero.

Lunedì 15 luglio, stessa ora, data anche la recente visita alla Fattoria della Legalità del segretario generale nazionale della Cgil Susanna Camusso, il tema sarà il lavoro. Titolo del dibattito: “Beni confiscati, legalità e lavoro”, con la segretaria generale della Cgil provinciale Simona Ricci e Luciano Silvestri responsabile nazionale Legalità e sicurezza della Cgil. Per chi ama la musica, alle 22, concerti rock.

Martedì 16 luglio, per il gran finale, l’orario è anticipato alle 16 e  il programma prevede una festa a conclusione del campo antimafia e del laboratorio della legalità democratica, (compreso un rinfresco per tutti i partecipanti) , dal nome “Frutti piantati e frutti raccolti”, insieme ai rappresentati di tutte le associazioni che hanno realizzato questa serie di manifestazioni: Cgil, Spi-Cgil, Arci, Libera,  Rete degli studenti medi Unione degli studenti universitari e naturalmente il Comune di Isola del Piano.

Da rilevare che oltre ai dibattiti pubblici, i ragazzi durante tutte le 5 giornate  lavoreranno alla Fattoria della Legalità, sia alla sistemazione del casale sia alla lavorazione della terra confiscate alla criminalità organizzata e alla preparazione dei pasti.

A questa iniziativa ha aderito anche  Confindustria  Pesaro Urbino che grazie al colorificio Giolli, al colorificio Adriatico e alla Sivac srl forniranno gratuitamente  le vernici necessarie per tinteggiare il casolare mentre ai pennelli ci penserà la “Nuova Caf” di Fano.  Si tratta di un sostegno importante e positivo che sancisce una patto con le imprese in nome di un obiettivo comune cioè respingere e contrastare le mafie che si stanno infiltrando sempre più profondamente nelle nostre zone. Un pericolo reale che va contrastato con tutti i mezzi. Un impegno che parte da Isola del Piano con la speranza che altri Comuni facciano fronte comune contro le mafie per la legalità.  I pasti saranno garantiti grazie al sostegno di Coop Adriatica e della cooperativa  la Terra il Cielo. Tra i sostenitori anche Unipol di Fossombrone e Marche Multiservizi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>