Snoopy Robur, si riparte dalla schiacciatrice Carol Zuccarini

di 

12 luglio 2013

Giancarlo Sorbini e Barbara Rossi con il neoacquisto Zuccarini

Giancarlo Sorbini e Barbara Rossi con il neoacquisto Zuccarini

PESARO – Nell’estate della rinuncia obbligata alla serie A, la pallavolo della Snoopy, e di Pesaro, riparte come meglio non potrebbe. Il primo acquisto ufficiale della nuova stagione è Carol Zuccarini, schiacciatrice classe 1983 reduce dalla vittoria del campionato con il Viserba Volley. Un ritorno alle origini per la giocatrice fanese, che spiccò il volo nella pallavolo che conta proprio dalla Robursport di coach Morolli e Sardella (che allora si chiamava Ipercoop: era la stagione 1999/2000): “In quella squadra, che ottenne poi la promozione in A2, io mi allenavo solamente. Ma è stata un’esperienza molto bella. Da quando ho 17 anni sono fuori casa per la pallavolo. Adesso ho sentito il bisogno di riavvicinarmi, di ritrovare le mie radici – spiega Zuccarini – la Snoopy Robur è una società seria che lavora in maniera ottimale”

La voglia di giocare al Palasnoopy era tanta che ha spinto Zuccarini a fare la prima mossa: “Dopo la rinuncia da parte di Viserba della Serie A2, ho inviato un sms alla presidentessa Barbara Rossi. E’ bastato poco per trovare un accordo. Visto la difficile situazione economica ho accettato una riduzione dell’ingaggio”.

Cosa si prova a vincere un campionato e a non poter disputare poi la categoria superiore?
“E’ sicuramente un grosso dispiacere, ci abbiamo sperato fino all’ultimo. Ma nessuna crisi economica potrà toglierci la gioia e la soddisfazione che si prova nel conquistare un obbiettivo tanto prestigioso”

Dopo Giorgette Mengarda, sei la giocatrice più ‘anziana’ acquistata dalla Snoopy. Ti spaventa questa responsabilità?
“Sono abituata ad essere considerata una giocatrice ‘d’esperienza’. Anche la scorsa stagione ero la più grande della squadra. Le pressioni e le aspettative su di me non mi preoccupano, spero solo di poter essere un buon esempio per le mie giovani compagne di squadra. E se avranno bisogno di una guida o un consiglio cercherò di essere all’altezza”

Hai già conosciuto il tuo allenatore, Matteo Bertini?
“L’ho incontrato diverse volte nel corso degli anni. Quando mi allenò Mazzanti alla Teodora Ravenna spesso veniva a seguire gli allenamenti. So che lavora molto e visto che la squadra sarà giovane, si farà tanta tecnica. Per me non ci sono problemi”

Si potrebbe pensare che la Snoopy ti abbia acquistato con l’obiettivo di vincere il campionato.
“Non voglio parlare di obbiettivi. Ogni volta che si genera un’aspettativa questa viene spesso disattesa. Gioco a pallavolo prima di tutto perché mi diverte, il mio scopo è affrontare questa stagione con entusiasmo, come sempre.”

E non vogliono sentire parlare di A2 i presidenti Rossi e Sorbini. La linea della Snoopy resta la stessa degli anni precedenti: cercare di fare crescere giovani talentuose: “L’unico obbiettivo che abbiamo è fare una squadra che sappia giocare una buona pallavolo – spiega il presidente della  Robur Giancarlo Sorbini – una compagine di qualità che serva a far comprendere che anche se non c’è più la serie A, Pesaro continua a lavorare ad un certo livello”.  E il massimo dirigente della Snoopy, Barbara Rossi, conferma: “La Pesaro che ama questo sport è ancora viva, nonostante tutto. Noi cercheremo di portare quanti più tifosi a seguirci e di appassionare chi ancora non conosce bene la pallavolo. E il miglior modo per farlo è mantenere un alto livello di gioco, con buona tecnica e tanto entusiasmo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>