Strage di via D’Amelio, una fiaccolata per non dimenticare

di 

16 luglio 2013

FANO – Il 19 luglio 1992 una carica di esplosivo messa in una 126 in via D’Amelio faceva saltare in aria il giudice Paolo Borsellino, e gli agenti di scorta Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina, Emanuela Loi ed Eddie Walter Cosina.

Il Movimento Agende Rosse di Pesaro-Urbino e l’Associazione Liberamente di Villanova di Montemaggiore hanno deciso di ricordarli con una fiaccolata che si svolgerà a Fano con partenza dall’Arco d’Augusto alle 21,15 di venerdì 19 luglio e arrivo in piazza XX settembre; qui l’attrice Lucilla Monaco leggerà alcune poesie (“Giudice Paolo” di Marilena Monti, e altre tre scritte dagli studenti del liceo Nolfi di Fano, “La paura”, “Gli occhi della Medusa” e “Onore ai Giusti”), poi a seguire i presenti leggeranno i fatti salienti che sono successi dal 1992 a oggi, circa la trattativa Stato-mafia e i tre processi che si sono svolti sulla strage di via D’Amelio, il quarto è appena cominciato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>