Italia sempre più povera. Tiriamoci su le maniche per una vita dignitosa

di 

17 luglio 2013

Povertà in Italia IstatPESARO – L’Istat ha diffuso i dati sulla povertà in Italia. Nel 2012 la povertà relativa coinvolge il 12,7% delle famiglie e la povertà assoluta il 6,8%. Cifre in costante aumento, che devono interrogare tutti e non solo gli enti pubblici preposti, la Chiesa, il privato sociale e il volontariato. Per convivere (si badi bene: questa crisi non si argina, ma si gestisce con un nuovo patto sociale) è necessario che ognuno si faccia carico del vicino che versa in condizioni economiche difficili. E’ necessario diffondere la filosofia dell’adozione a vicinanza, dove una bolletta pagata, una ricarica telefonica, lo scambio di vestiti in buono stato o una spesa quindicinale possono fare la differenza. Occorre mettere mano alla pedagogia di base, dove la persona in crisi può essere preda di varie devianze e quindi ha bisogno costantemente di una mano sulla spalla. Occorre interrompere bruscamente il gioco allo scaricabarile e la lettura lagnosa delle statistiche. E’ urgente e necessario tirarsi su le maniche, perché questa vita abbiamo tutti il diritto di viverla dignitosamente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>