L’appello di Ricci dopo la grandinata: “Aiutiamo la nostra economia, compriamo le pesche di Montelabbate”

di 

17 luglio 2013

Ricci con il produttore agricolo di pesche di Montelabbate Elso Renzi

Ricci con il produttore agricolo di pesche di Montelabbate Elso Renzi

PESARO – “La grandinata di domenica ha fatto ingenti danni ai frutteti e in particolare alle pesche di Montellabate”. Lo scrive su Facebook Matteo Ricci, il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, dopo che noi di pu24.it avevamo immediatamente dato la notizia (rileggi l’articolo qui).

“Diamo una mano ai nostri agricoltori – l’appello sul social network di Ricci – Compriamo le pesche di Montellabate. Anche se segnate sono buonissime e costano pochissimo. Lo abbiamo già fatto con il parmigiano emiliano, riproviamoci con le nostre pesche. Sosteniamo un pezzo della nostra economia… fate girare questo appello se lo condividete. Grazie”.

Parole rinforzate da un successivo comunicato che qui riportiamo integralmente:

“Diamo una mano ai nostri agricoltori, compriamo le pesche di Montelabbate”. Dopo la grandinata di sabato, che ha piegato frutteti e aziende agricole danneggiando la quasi totalità della produzione locale, Montelabbate in primis, Matteo Ricci lancia l’appello per sostenere “un pezzo importante” dell’economia locale. “I danni per i produttori sono enormi – spiega il presidente -. E allora in questo momento difficile raccogliamo il loro invito e compriamo la frutta a chilometro zero”. Ricci ricorda: “Lo abbiamo già fatto con il parmigiano reggiano, per solidarietà con le popolazioni emiliane colpite dal terremoto. Riproviamoci con le nostre pesche, che sono un’eccellenza del territorio. Anche se sono segnate, la qualità resta intatta. E costano poco”. Una sensibilizzazione che il presidente della Provincia ha già fatto girare, ricordando che la frutta si può acquistare “nei mercatini provinciali della fondazione Campagna Amica, promossa da Coldiretti”. Nel dettaglio: a Pesaro ogni sabato al mercato di via Lombardia; a Fano ogni mercoledì nella piazza degli Avveduti; a Gabicce ogni martedì nel piazzale del Mercato; a Cagli ogni mercoledì nella piazza Garibaldi. Oltre che all’agrimercato solidale pesarese in via Mirabelli, zona parcheggio San Decenzio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>