Ente Concerti, nuovo pianoforte da Banca dell’Adriatico

di 

22 luglio 2013

PESARO – Banca dell’Adriatico ed Ente Concerti di Pesaro: una collaborazione che da oggi diventa ancora più salda.

Banca dell’Adriatico, particolarmente sensibile e attenta agli aspetti culturali e musicali del nostro territorio sostenendo numerose iniziative, ha deciso di contribuire all’acquisto di un nuovo pianoforte gran coda che consentirà all’Ente Concerti, al suo numeroso pubblico e agli artisti che lo suoneranno di tornare a fruire di uno strumento di eccezionale qualità.

Già nel 1981, l’allora Banca Popolare Pesarese di cui oggi Banca dell’Adriatico è erede, donò all’Ente Concerti un pianoforte gran coda che, nelle sue tante stagioni concertistiche, è stato suonato dai più grandi pianisti del mondo: da Martha Argherich a Krystian Zimerman, solo per avere un vago riferimento alfabetico, ma anche da artisti locali come Paolo Marzocchi, Marco Vergini e Mario Totaro, musicisti che si stanno affermando nel panorama internazionale.

Banca dell’Adriatico, banca del territorio del Gruppo Intesa Sanpaolo, conferma quindi la tradizione e lancia un forte segnale di continuità e di collaborazione con l’Ente Concerti di Pesaro che ha da poco chiuso, con successo, la 53a Stagione concertistica.

“L’Ente Concerti, come ha affermato il presidente Avv Guidumberto Chiocci, “assieme ai numerosissimi appassionati di cui è sicuro di interpretare il sentimento, non può che esprimere la più profonda gratitudine alla banca, al suo presidente Giandomenico Di Sante, al suo direttore generale Roberto Dal Mas per avere, con sapiente attenzione alla cultura musicale, protratto una linea di generosa e civile sensibilità”.

“Quando sono arrivato a Pesaro, è quasi trascorso un anno, – ha dichiarato Roberto Dal Mas, direttore generale della Banca dell’Adriatico – sono rimasto colpito dal fermento culturale e dalle tante iniziative proposte da questo splendido territorio, nel quale ho trasferito anche i miei affetti famigliari. Come banca, pur in un momento economico così particolare, sentiamo il dovere di essere vicini alle famiglie e alle attività economiche senza dimenticare, l’arte, la musica che parlano un linguaggio non verbale capace di unire persone di cultura e religione diverse. Per questo motivo siamo presenti nelle maggiori iniziative culturali del territorio, solo in quest’ultimo periodo abbiamo sostenuto, in qualità di main partner, la manifestazione Popsophia, rinnovato il nostro appoggio come Ente Fondatore, al Rossini Opera Festival e finanziando l’acquisto di un nuovo pianoforte gran coda che consentirà all’Ente Concerti di continuare a proporre alla città momenti musicali unici come è stato il concerto del maestro Zimerman che ha chiuso la passata stagione”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>