Giornata Mondiale della Gioventù a Rio, il messaggio di Papa Francesco

di 

22 luglio 2013

PESARO – Siamo in una delle settimane centrali dell’anno ecclesiale, quella dedicata alla Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro, che Papa Francesco nelle parole pronunciate all’Angelus del 21 luglio ha ribattezzato la Settimana della Gioventù. Ed è proprio su questo aspetto che vorrei soffermarmi, in quanto può apparire marginale ma è invece fondamentale nella concezione che questo straordinario evento andrà assumendo già in questa edizione e soprattutto nelle prossime, con ricadute nella pastorale ordinaria delle diocesi.

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Con Giovanni Paolo II abbiamo assistito al lancio e al consolidamento delle Gmg, con i fari puntati sulla veglia di preghiera del sabato e la messa della domenica, momenti clou dai quali estrapolare parole e gesti utili per il cammino da compiere nella ferialità. Con Benedetto XVI hanno acquisito rilevanza – anche se non sufficiente vista la partecipazione parziale da parte di alcune diocesi e taluni movimenti ecclesiali – i focus intra-settimanali con i giovani, i seminaristi, oppure i gruppi tematici incentrati su determinati temi pastorali (poi riproposti anche negli appuntamenti nazionali come l’Agorà dei Giovani a Loreto, nel settembre 2007). Papa Francesco apre al “nuovo” dando centralità a tutta la settimana della gioventù, come momento di riflessione e spunto sulle dinamiche giovanili e le conseguenti risposte che la Chiesa e le chiese saranno chiamati a dare una volta tornati nelle proprie realtà. Aspettiamoci quindi una Gmg carica di contenuti sia verbali che gestuali, che documenteremo puntualmente sulla pagina www.facebook.com/parlasignorepesaro e nella prossima puntata di Parla Francesco. Per chi volesse è disponibile il sito ufficiale www.gmgrio2013.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>