Manichini insaguinati e banane contro il ministro Kyenge. Insorge la Uisp di Pesaro e Urbino

di 

27 luglio 2013

La ministra Kyenge durante una manifestazione antirazzista

La ministra Kyenge durante una manifestazione antirazzista

CERVIA (Ravenna) – Manichini insanguinati e lancio di banane contro Cécile Kyenge. La ministra di nuovo è fatta oggetto della violenza razzista più volgare, brutale ed esecrabile. Si tratta di un episodio che lascia senza parole per la sua gravità, espressione dell’odio xenofobo e fascista.

Tatiana Olivieri, della UISP Nazionale: “Oggi i commenti sul web del lancio di banane ad opera dei militanti di Forza Nuova erano, per fortuna, nella maggior parte dei casi indignati nei confronti degli autori del gesto. Ma il punto è che non sono solo degli stupidotti, sono una formazione politico apertamente e dichiaratamente fascista, cosa che nel nostro Paese non è, o meglio non dovrebbe, essere legale”. Simone Ricciatti (UISP Pesaro Urbino): “La pronta smentita di Fiore non giustifica certo il ruolo attivo che il suo “partito” ha nel diffondere ideologie fasciste e profondamente razziste. Il fatto che un ragazzo, chiamiamolo dunque simpatizzante, trovi il ricatto della propria persona nell’offesa razzista verso un Ministro della Repubblica Italiana è in primis indice di mancanza totale del rispetto dei valori della Resistenza, sulla quale si basa la nostra Costituzione, e in secondo luogo un campanello d’allarme sul proselitismo che l’ideologia razzista perpetuata da Forza Nuova sta avendo nel nostro Paese. L’UISP, ente che da più di 60 anni promuove lo sport per tutti, che da sempre si batte per lo ius soli e contro le discriminazioni, è ancora una volta solidale con la ministra Kyenge, gradita ospite di diverse nostre iniziative. La UISP, nell’esprimere piena solidarietà al Ministro Cecile Kyenge, sostiene la necessità di intervenire per il riconoscimento del diritto alla cittadinanza per jus soli (anche in ambiti internazionali facendo parte del Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – Gruppo CRC Convention of the Rights of the Child che ha presentato Raccomandazioni al Governo Italiano e all’ONU), condanna ancora una volta ciò che è accaduto e chiede che Forza Nuova sia dichiarata fuorilegge come dovrebbe essere in un Paese normale, memore della storia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>