Il primo giorno di scuola dell’Alma di Omiccioli

di 

29 luglio 2013

FANO – Un po’ come i bambini al primo giorno di scuola. Contenti, tesi e anche un po’ emozionati. L’Alma Juventus ha iniziato oggi il ritiro pre-campionato allo stadio “Mancini”, tornando a parlare, così, di schemi e tattiche, dopo un’estate fatta di tormentoni e colpi di scena.

Il primo giorno di raduno dell'Alma Juventus Fano

Il primo giorno di raduno dell’Alma Juventus Fano

Il primo a varcare la soglia degli spogliatoi è stato l’allenatore Mirco Omiccioli che, visibilmente carico, ha affermato: “Una grande emozione e soddisfazione, poiché con la casacca granata ho ricordi indelebili, sia da calciatore sia come allenatore, prima con il settore giovanile e poi con la prima squadra. Per questo motivo, la mia voglia di fare bene è doppia”. Omiccioli ha declinato le caratteristiche che dovrà avere la sua Alma: “Dobbiamo essere consapevoli che Fano è una grandissima piazza dalla gloriosa tradizione calcistica. Con la società stiamo allestendo una squadra competitiva che cercherà di disputare un campionato importante. Dall’altra parte non vogliamo fare proclami e fissare traguardi già da adesso. Inoltre, tutti coloro che vestiranno questa maglia devono sapere che ci sarà da lottare”.

A proposito del campionato ha detto: “Un torneo tosto, con giocatori di alto livello che fanno la differenza. Non si può mollare e bisogna stare sempre sul pezzo, giocando con cattiveria agonistica e determinazione ogni gara, dal momento che affronteremo avversari spigolosi che non regaleranno niente. A maggior ragione l’aspetto mentale avrà un ruolo fondamentale per gli equilibri del campionato”.

E’ stato del direttore sportivo Roberto Canestrari il primo discorso alla squadra radunata in cerchio intorno a lui: “Abbiamo bisogno di giocatori che hanno fame e voglia di crescere. Solo con questo atteggiamento si potranno raggiungere i risultati. Fano, nel bene o nel male, è una piazza calcistica che non vuole le mezze misure e, per ciò, molto esigente”.

Dopo le presentazioni e le comunicazioni di servizio, tutti sul rettangolo verde ad allenarsi. Infatti, la seduta è iniziata con un riscaldamento tecnico, passando ad un lavoro atletico . Poi Omiccioli ha diviso il gruppo in due squadre per disputare la prima partitella a tutto campo.

Ad assistere alla seduta anche il vice presidente Stefano Cordella e il presidente Claudio Gabellini che, nonostante gli impegni di lavoro, hanno voluto far sentire la propria vicinanza alla squadra nel primo allenamento stagionale. In conclusione stretching ed esercizi di scarico per tutti. L’appuntamento è fissato per domani pomeriggio, sempre al Mancini, alle 16.30.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>