“Il Bosco di Pan” al Furlo: progetto per un’area protetta alla portata di tutti

di 

31 luglio 2013

ACQUALAGNA – Passeggiate, esplorazioni, “avventure educative”. Il Furlo si apre a turisti, famiglie, bambini, associazioni, centri di aggregazione e scuole, con il progetto “Il Bosco di Pan”, “occasione – spiegano i promotori – per vivere in maniera positiva il proprio tempo libero all’insegna della non discriminazione e dell’eguaglianza delle opportunità”. Tutte le proposte sul sito della Riserva del Furlo, (www.riservagoladelfurlo.it), con una pagina dedicata nella quale consultare il calendario di attività e iniziative. “Che si rivolgono – continuano dalla Riserva – a chi ha la curiosità, il desiderio o la necessità di vivere esperienze turistico-ricreative e socio-educative, in ambienti naturali o culturali significativi. In sintonia con il ruolo dei Parchi nazionali, lavoriamo per aumentare la consapevolezza sulle tematiche ambientali e sul ruolo delle aree protette, nella conservazione delle risorse naturali e della cultura dei luoghi. Potenziando l’accesso all’informazione, alle esperienze e al territorio; coinvolgendo tipologie di turisti ampie e diversificate». Il progetto nasce in collaborazione con il Consorzio Terre Alte. Le prime attività coinvolgono tre diversi gruppi di ragazzi, impegnati nell’iniziativa di educazione ambientale “Alla Scoperta del Furlo” – organizzata dal Comune di Fermignano, in collaborazione con la Pro Loco – e finalizzata all’esplorazione dell’area protetta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>