Fano e Urbino con Antonino Di Matteo

di 

1 agosto 2013

FANO – Lunedì 29 luglio il Movimento “Agende Rosse” ha organizzato una mobilitazione collettiva in tutto il Paese a sostegno del pm che sta indagando sulla trattativa e che, secondo le ultime rivelazioni, Cosa Nostra starebbe progettando di uccidere. La risposta di Di Matteo: “Mi avete commosso. La vostra solidarietà mi spinge a proseguire sempre più convinto”.

Lunedì scorso il Movimento “Agende Rosse” ha organizzato flash mob e manifestazioni in 88 diverse città del nostro Paese in sostegno del pm che indaga sulla trattativa “Stato-mafia“. Da Palermo a Milano, passando per Torino, Roma e Bari centinaia di persone sono scese in piazza con slogan e striscioni, dopo che nei giorni scorsi sono emerse rivelazioni secondo cui Cosa Nostra starebbe organizzando un attentato contro il magistrato palermitano, e avrebbe già fatto arrivare nei capoluoghi siciliani oltre 15 chilogrammi di esplosivo.

Anche Fano e Urbino hanno risposto all’appello; in particolare a Fano il locale gruppo delle Agende rosse ha organizzato un sit-in pro-Di Matteo davanti alla fontana della Fortuna, simbolo della città; è stata letta (qui il video) la “lettera aperta ” scritta dal magistrato, in ringraziamento dell’azione svolta, e ciascuno dei presenti ha letto una frase, per dar modo a tutti di “sentirsi Di Matteo”: infatti il leit-motiv di tutte le manifestazioni era “SIAMO TUTTI DI MATTEO, UCCIDETECI TUTTI”.

A Urbino l’appuntamento era davanti al Palazzo ducale.

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>