Delle Noci: “Pesaro si conferma Comune virtuoso: è terzo in Italia”

di 

5 agosto 2013

Antonello Delle Noci*

Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

PESARO – Nonostante i tagli effettuati  dalle diverse manovre e da ultimo la “spending review”,  (dal 2010 ad oggi  circa euro 10.500.000) si conferma la virtuosità del Comune di Pesaro che ha  mantenuto tutti i servizi in essere, con particolare riguardo alle fasce più deboli e ai servizi sociali ed educativi, garantendo  la stessa qualità offerta negli anni precedenti.

Nel passaggio tra Ici e Imu, molti cittadini pesaresi si trovano a versare oggi per l’abitazione principale, un’imposta inferiore al 2007 motivata dal fatto che, nel 2012 l’Amministrazione ha effettuato la scelta di mantenere l’aliquota base dello 0,4% per l’abitazione principale, nel 2013, addirittura, non solo non l’ha aumentata, ma l’ha ridotta da 0,4% a 0,39% ( mentre l’aliquota ICI era dello 0,49%).

Ecco perché nello studio sull’incidenza dell’imposta nei capoluoghi redatto dall’ex senatore Marco Stradiotto, esperto di federalismo fiscale, Pesaro risulta terza tra le città capoluogo più virtuose d’Italia.

*Assessore al Bilancio del Comune di Pesaro

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>