Caldo torrido, corsa ai condizionatori e la rete elettrica va in tilt: Pesaro al buio

di 

7 agosto 2013

Viale Trieste subito dopo il black-out

Viale Trieste subito dopo il black-out

PESARO – Il caldo infernale che ha fatto registrare in molte zone punte vicine ai 38 gradi ha indotto a fare il pieno di aria condizionata, moltiplicando il consumo di energia elettrica. La corsa al fresco ha mandato in tilt la rete dell’Enel. I continui sbalzi di tensione hanno avuto come principale conseguenza continui black-out. Le interruzioni della fornitura di energia elettrica hanno riguardato tutta la città, dalle zone collinari al centro storico alla zona mare. In particolare, poco dopo le 22 sono rimasti al buio i viali del mare. E quando è ritornata l’energia elettrica i lampioni sono rimasti al buio. Stessa situazione anche tra Montegranaro e Muraglia. Insomma, dal caldo al troppo fresco, al buio, per un martedì d’agosto davvero infernale.

Non ci sono stati particolari problemi, come gente rimasta in ascensore e quant’altro. Deo gratias.

Tags: , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>