Dempsey C’ Rivera, un giovane tenore – peruviano come Florez – fa sognare il Rof

di 

16 agosto 2013

RITA BRACALONI

 

PESARO – Anche la seconda rappresentazione de Il viaggio a Reims è arrivata alla meta. L’appuntamento è alla prossima edizione del Rof. Venerdì mattina secondo pienone nel Teatro Rossini per assistere alla cantata scenica con protagonisti gli allievi dell’Accademia Rossiniana.

 

Dempsey C' Rivera, foto tratta da Facebook

Dempsey C’ Rivera, foto tratta da Facebook

C’era attesa per le voci che nella prima di martedì avevano interpretato parti secondarie. Fra queste, il soprano Damiana Mizzi (Corinna) e il giovane tenore peruviano Dempsey C’ Rivera, seguito da Juan Diego Florez. Dopo avere fatto il Don Luigino, Rivera è stato chiamato dal maestro Alberto Zedda a interpretare il difficile e impegnativo ruolo del Cavalier Belfiore. Lo ha fatto molto bene, meritando l’apprezzamento del pubblico, che lo ha ricoperto di applausi dopo ogni brano. Insomma, se il buon giorno si vede dal mattino, le belle voci si vedono dal Viaggio a Reims. E il Rof potrebbe avere individuato un altro tenore fenomeno dopo avere lanciato, 17 anni fa, Florez. Una cosa è certa: se nel cast del prossimo anno ci sarà Rivera, significherà che il duo Mariotti – Zedda crederà davvero nelle sue evidenti qualità, a iniziare da una voce dolcissima.

 

Interessante anche la prova di Damiana Mizzi, mentre non sono mancate alcune difficoltà all’inizio della rappresentazione.

 

Tags:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>