La situazione dei fiumi in provincia, il punto di Galuzzi sui lavori

di 

29 agosto 2013

PESARO – Massimo Galuzzi fa i conti con «le gravi difficoltà finanziarie, i tagli delle risorse e gli impedimenti del patto di stabilità». Ma aggiunge: «Nonostante tutto, grazie ai nostri uffici, su pulizia e tutela degli argini fluviali abbiamo portato avanti una serie di lavori per 200mila euro. Chiaramente insufficienti. Eppure utili per intervenire almeno sui nodi più rilevanti». L’assessore, che ha concluso i sopralluoghi con i tecnici provinciali della Tutela del suolo, entra nel dettaglio e cita «la rimozione di tronchi in concomitanza dei ponti nei Comuni di Colbordolo, Fermignano, Urbania, Sant’Ippolito; gli interventi di messa in sicurezza del ponte a Cirenaiaca di Mondavio; la sistemazione della sponda del fiume Conca a Sassofeltrio e a Miniera di Urbino».

Il sopralluogo su un fiume

Il sopralluogo su un fiume

Non solo. «Stiamo proseguendo con una consistente messa in sicurezza dell’Arzilla, a Villagrande di Mombaroccio. Dove il fiume in passato ha esondato, creando problemi rilevanti alla viabilità e alle imprese dell’area». Inoltre: «Abbiamo ultimato la ripulitura degli argini alla foce del Metauro, in aggiunta a una serie di altri interventi utili ad affrontare i problemi di maggiore peso». Sul futuro: «Cercheremo di continuare questa attività – conclude Galuzzi – anche se lanciamo l’allarme a governo e Regione. Perché le risorse sono del tutto insufficienti ed è impossibile programmare gli interventi organici che sarebbero necessari per mettere in sicurezza fiumi e territorio».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>