Fra i nuovi senatori a vita anche Claudio Abbado, un grande amico di Pesaro e del Rossini Opera Festival

di 

30 agosto 2013

PESARO – Fra i quattro senatori a vita nominati stamattina dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano c’è anche Claudio Abbado, un amico di Pesaro e in particolare del Rossini Opera Festival.

 

Con Elena Cattaneo, Renzo Piano e Carlo Rubbia, Napolitano ha voluto premiare anche Claudio Abbado. Nel comunicato diffuso dal Quirinale è sottolineato che i quattro quattro “hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo scientifico, artistico e sociale”.

 

“Nato nel 1933, Claudio Abbado – è scritto nel comunicato della Presidenza della Repubblica – si è diplomato al Conservatorio di Milano. Ha acquisito meriti artistici nel campo musicale attraverso l’interpretazione della letteratura musicale sinfonica e operistica alla guida di tutte le più grandi orchestre del mondo. A tali meriti si è congiunto l’impegno per la divulgazione e la conoscenza della musica in special modo a favore delle categorie sociali tradizionalmente più emarginate. Ha avuto la responsabilità della direzione stabile e musicale delle più prestigiose Istituzioni musicali del mondo come il Teatro alla Scala e i Berliner Philharmoniker; ha ideato istituzioni per lo studio e la conoscenza della nuova musica. Si è in pari tempo caratterizzato per l’opera volta a valorizzare giovani talenti anche attraverso la creazione di nuove orchestre, come la European Union Youth Orchestra, la Chamber Orchestra of Europe, la Mahler Chamber Orchestra, la Orchestra Mozart”.

 

Claudio Abbado è stato uno dei protagonisti della renaissance rossiniana, dirigendo alcuni dei momenti più belli del Rof, regalando agli spettatori serate indimenticabili. Soprattutto, Abbado ha partecipato, alla guida di The Chamber Orchestra of Europe, al recupero de Il viaggio a Reims, andato in scena per la prima volta, dopo oltre un secolo e mezzo dalla prima, il 18 agosto 1984 nell’Auditorium Pedrotti, davanti a un pubblico prima emozionato e poi commosso dalla bellezza della musica. Fu commosso anche Abbado, che inserì nel capolavoro di Rossini alcune note della Marsigliese.

 

Abbado, che fa parte del comitato d’onore di Tanti Affetti, Amici del Rossini Opera Festival, è stato insignito del Rossini d’Oro dal Circolo Amici della Lirica. In occasione della consegna, era la mattina di un Ferragosto mai così torrido, il Teatro Rossini era gremito come per una grande opera lirica.

 

La presenza di Abbado, come quella degli altri nominati, contribuirà a fare sì che il parlamento si occupi anche di cultura, di arte, di scienze.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>