Le ragazze delle Mustang al via. Fra gli obiettivi della stagione, trovare lo sponsor

di 

30 agosto 2013

PESARO – Donne e rugby. Il binomio torna ad essere realtà dato che lunedì le ragazze dell’ASD Mustang Pesaro si ritroveranno al campo Toti Patrignani per iniziare la preparazone atletica in vista della stagione 2013/14. «Anche quest’anno il club parteciperà al campionato di serie A – spiega il presidente Roberto Lisotti – La guida tecnica anche quest’anno è stata assegnata ad Alessandro Ascierto ma non mancheranno come sempre le collaborazioni con le altre società dell’area marchigiana e romagnola, in particolare, come lo scorso anno, con un gruppo di ragazze del CUS Ancona, guidate da Giorgio Mattucci, che parteciperanno al campionato con le Mustang».

Le mustang sono pronte

Le mustang sono pronte

Oltre alla ormai consolidata partecipazione di ragazze provenienti da Ravenna, Rimini e Imola sia a titolo personale che con accordi con le società di provenienza, quest’anno le Mustang si potranno avvalere di importanti giovani innesti: «Si tratta delle giovani forlivesi che, dopo aver vinto lo scorso anno il campionato nazionale di categoria U16, inizieranno con noi ad affrontare la massima serie, sempre accompagnate dal loro tecnico Marco Zuccherelli».

Una squadra rinnovata quindi nel suo organico e che non si pone precisi obiettivi: «Di certo vogliamo ben figurare nel girone. Lo scorso anno abbiamo pagato la giovane età media e l’inesperienza con un inizio di campionato difficile, ma anche mostrato una crescita costante che ci ha portato a vincere le ultime due partite casalinghe con il Ferrara e il Bologna. L’organizzazione degli allenamenti comuni potrà creare qualche problema di amalgama ma le attuali condizioni sia economiche che logistiche non permettono soluzioni migliori: è il prezzo da pagare per continuare la bellissima esperienza della serie A».

Resta il problema dello sponsor: «Lo scorso anno non abbiamo avuto uno sponsor ufficiale, ma solo accordi pubblicitari con la ABANET e la CLIMA3000 di San Giovanni in Marignano che speriamo possano essere riproposti. Siamo quindi sempre alla ricerca di una azienda che voglia veicolare la sua immagine associandola a delle ragazze che con forza e orgoglio calcano i campi da rugby a Pesaro e in Italia».

Fra l’altro il rugby femminile è in decisa crescita. Non a caso per la prima volta nella sua storia ben 14 squadre che per questo è stato rinnovato nella formula. I club saranno divisi in due gironi territoriali e Pesaro si ritroverà con L’Aquila, Roma, Perugia, Bologna, Ferrara e Colorno con partite di andata e ritorno. Se la prima accederà di diritto ai playoff, la seconda e la terza avranno modo di accedervi attraverso una fase ad eliminazione con le pari classificate dell’altro girone.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>